eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
30 giugno-1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 10 maggio 2021


Meloni, Mundial non smette di stupire

Un melone di alta qualità si riconosce spesso nella parte centrale della campagna siciliana. Nelle prime settimane di stagione, i clienti del mondo dell'ingrosso e della Gdo hanno svariate possibilità di trovare sul mercato frutti Made in Italy dalle medio-alte caratteristiche organolettiche. Ma quando le raccolte entrano nel pieno, lo scenario rischia di cambiare velocemente. Riuscire infatti a garantire uno standard qualitativo elevato e costante nel tempo non è affatto semplice. In questo senso, la varietà, l'areale produttivo e le capacità degli imprenditori agricoli sono tutti aspetti che fanno la differenza. 

Uno dei meloni italiani che si continua a dimostrare per certi versi superlativo è Red Falcon F1, varietà a polpa rossa di Nunhems che viene prodotta esclusivamente in Sicilia, su oltre 1.000 ettari, dai nove soci del Consorzio Mundial: Coop Chiaramonte, Fruttomania, Cooperativa San Tommaso, Master Fruit, Orto Big, Salfrutta, Società Agricola Semplice Gral, La Nuova Falconara e Fonteverde.



La stagione melonicola siciliana, quest'anno, sconta un po' di ritardo dovuto alla primavera più fredda del solito: "Coi primi stacchi di Red Falcon F1 siamo partiti ad aprile. Il clima della primavera ha rallentato la maturazione dei frutti, senza però pregiudicare in alcun modo le caratteristiche di gusto e bellezza e senza rendere necessaria la realizzazione di particolari interventi fitosanitari", dice a Italiafruit News Domenico Raneri, presidente del Consorzio Mundial di Licata. 

"Giudichiamo positivamente la prima parte di campagna, in quanto finora c'è stato un buon bilanciamento tra volumi disponibili e prezzi di mercato. Questi ultimi si sono sempre mantenuti su valori tutto sommato buoni, anche se avremmo potuto spuntare certamente di più nel caso di un aprile e di un inizio maggio più caldi".



Anche quest'anno, per continuare a garantire i migliori standard qualitativi richiesti dal mercato, Mundial ha rinnovato il contratto esistente con la società Sata che effettua continui controlli sulle caratteristiche dei meloni, dal grado brix alla pulizia della parte esterna. A partire dalla prossima settimana, le raccolte di Red Falcon F1 entreranno nel pieno e l'auspicio di Raneri è che possano arrivare le condizioni climatiche giuste (bel tempo e medio-alte temperature) per favorire al massimo i consumi di meloni. 

"Stiamo entrando nel vivo della campagna 2021 e non vediamo l'ora che i nostri clienti ed i consumatori di tutta Italia possano rendersi conto dell'altissima qualità che, in maniera costante nel tempo, riesce a garantire il prodotto a marchio Mundial - conclude il presidente - Siamo coscienti di produrre il migliore melone d'Italia, un prodotto che unisce il gusto buonissimo alla lunga tenuta in post raccolta (8-10 giorni)”, due caratteristiche difficilissime da combinare specialmente ad aprile, maggio e inizio giugno. 


I soci del Consorzio Mundial 

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: