eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 13 aprile 2021


«Fruit Attraction sarà al 100% un evento in presenza»

Fruit Attraction sarà al 100% una fiera in presenza”. Non ha dubbi Raúl Calleja, il direttore dell’evento spagnolo, sulle modalità di svolgimento dell’appuntamento che dal 5 al 7 ottobre prossimi riunirà a Madrid i più importanti attori della filiera ortofrutticola internazionale.
Per ottobre il 70% della popolazione europea sarà già vaccinata – è intervenuto ieri il manager durante la presentazione online dell’evento curata da Ifema e Fepex – e la situazione generale permetterà decisamente più mobilità internazionale”. 



Secondo gli organizzatori Fruit Attraction sarà una fiera della produzione che si caratterizzerà per diversità e innovazione, gli unici elementi in grado di rafforzare la competitività del settore e migliorare l’evoluzione sulla linea delle politiche europee, come la strategia Farm to Fork. La voglia di dinamismo dell’appuntamento è ben visibile nel nuovo logo della fiera: c'è un Qr code e il motto “ReConnecting the world fresh produce community” riconnettere la comunità mondiale di prodotti freschi ndr).

“Sarà il primo incontro settoriale mondiale dopo la pandemia, un concentratore di innovazione, qualità e diversità di tutte le imprese partecipanti – ha aggiunto Calleja – per questo siamo pronti ad occupare 8 padiglioni (dal 3 al 10) come nelle scorse edizioni”.
Dietro la scelta della data autunnale c’è la volontà di allontanarsi dalla fiera americana Pma Fresh Summit (28-30 ottobre, ndr) e coinvolgere i produttori in un periodo utile a programmare le campagne future.


Riconnettersi con gli operatori della filiera attraverso il valore aggiunto della presenza fisica, focalizzare nuove opportunità, affermare il proprio brand e ampliare l’attenzione al mercato europeo rimangono i principali obiettivi fissati dalla fiera per il settore. Il tutto in un ambiente sicuro: come criterio di accesso varrà il passaporto di mobilità o il certificato di vaccinazione. Inoltre tutti i partecipanti dovranno attestare la loro negatività al coronavirus tramite test eseguiti in precedenza o in tempo reale in fiera, saranno installati sistemi di areazione all’avanguardia oltre a garantire un numero massimo di visitatori. Gli stand saranno ambienti aperti, senza ‘tetti’, mentre i passaggi tra uno stand e l’altro saranno ampliati dai soliti 3 metri ai 4-4,5 metri di larghezza.

Offline e online, una perfetta ibridazione




Grazie all’ibridazione con la versione online della fiera sviluppata sulla piattaforma Fruit Attraction Live Connect, tutti i partecipanti avranno accesso e biglietto da visita garantiti da un apposito Qr Code.
“Questa modalità non solo minimizzerà la formazione di fastidiose attese all’entrata – ha precisato Calleja – ma rappresenterà un valido aiuto in termini di connessione professionale. I Qr code potranno infatti essere riconosciuti dagli altri operatori presenti tramite un semplice tocco sullo smartphone, un modo semplice ed efficace per fare networking ed organizzare appuntamenti sia in fiera che al di fuori”.
E ha specificato: “Live connect rimarrà operativa 365 giorni l’anno a partire da oggi (ieri per chi legge ndr), rappresenta una nuova forma di lavorare partita negli ultimi mesi e che continueremo a sfruttare anche in futuro: oggigiorno non avrebbe più senso investire nella costruzione di una fiera che dura massimo tre giorni perché questi appuntamenti sono diventati spazi aggregatori di comunità, attenti alle nuove generazioni native digitali”. La piattaforma rappresenterà anche un ricco catalogo di prodotti tramite cui contattare le singole aziende, una ‘nuova via dei visitatori’.



Tra le altre novità proposte da Fruit Attraction c’è quest’anno un’intensa promozione dell’appuntamento per garantire la presenza fisica di numerosi gruppi di buyer e la creazione di Fresh Food Logistic, una nuova area che raggruppa tutte le soluzioni della catena del freddo, dal campo al retail. Altri vettori di crescita della fiera saranno l’area Fresh Convenience e uno spazio interamente dedicato a startup, finanziamenti e fondi. Infine, sarà dedicata ampia visibilità all’avocado, tramite la partecipazione di importanti imprese produttrici internazionali.



Oltre che ad innovazione e digitalizzazione, la fiera strizzerà l’occhio alla sostenibilità: “E’ un tema al centro delle strategie del settore e Fruit Attraction ne sarà lo specchio”.

Nel caso in cui le condizioni pandemiche non permettano lo svolgimento della fiera, ai partecipanti sarà restituito l’intero importo versato. “Probabilmente già nel periodo estivo avremo più certezza sull’evoluzione della situazione – ha concluso Calleja – ciò non toglie che dobbiamo tutti imparare a lavorare con molta più flessibilità”.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: