eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 9 aprile 2021


Sedano, la stagione parte bene. Prezzi ok

Una stagione che è partita tutto sommato abbastanza bene per il sedano sia verde sia bianco coltivato nella zona di Sperlonga, in provincia di Latina. A confermarlo è Italiafruit News è Davide Ilario, responsabile tecnico della cooperativa San Leone, realtà laziale attiva nella produzione di una vasta gamma di orticole, tra cui il sedano che viene coltivato su circa 20 ettari.

Dopo la stagione complicata dell'anno scorso, quando questo prodotto aveva accusato gravi problematiche commerciali durante il primo lockdown totale di marzo-maggio 2020, la nuova campagna è iniziata senza particolari sussulti ma quantomeno in maniera regolare e con prezzi accettabili. 

“Le raccolte hanno preso il via verso il 10-15 marzo scorso. Finora, la qualità offerta dai nostri soci è stata sempre buona - sottolinea - Dobbiamo considerare, a questo proposito, che il sedano coltivato sotto serra non è particolarmente sensibile al freddo. Le condizioni climatiche attuali sono quindi idonee per avere una produzione di alta qualità". 



Per la stagione 2021, la cooperativa San Leone ha messo a regime circa 17 ettari di sedano verde e altri 3 ettari di sedano bianco di Sperlonga, prodotto tipico che vanta il marchio Igp. "Entrambi i prodotti si stanno vendendo abbastanza bene a prezzi non esagerati ma almeno remunerativi in considerazione del peso medio di 1-1,2 chili che presentano i singoli frutti", aggiunge Ilario.

Diverso è il discorso per le zucchine - ortaggio che la cooperativa produce su 6 ettari - che stanno registrando quotazioni molto basse nonostante la riduzione dell’offerta dovuta al freddo e alle scarse ore di sole degli ultimi giorni. Si spera che il mercato della zucchina si possa riprendere al più presto. Anche perchè i produttori laziali hanno bisogno di recuperare le perdite della campagna invernale delle insalate fresche, condizionata dalle restrizioni sul canale dell’Horeca. “I prezzi delle lattughe durante l’inverno si sono mantenuti per molto tempo sotto i costi di produzione - dice il responsabile tecnico - I valori di mercato sono saliti a livelli più adeguati solo nelle ultime due settimane; una dinamica, questa, dovuta più che altro contrazione delle quantità disponibili rispetto al periodo invernale”.

“Ora ci stiamo preparando alla campagna del pomodoro - conclude - Siamo molto forti sul datterino, tipologia che quest’anno coltiveremo su oltre 30 ettari”.



Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: