eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 3 marzo 2020


«Concordato preventivo ko, stato d'agitazione al Caan»

Resta precaria la situazione del Centro agroalimentare di Napoli: “Nei giorni scorsi il Caan ha depositato l’atto di rinuncia alla procedure del concordato preventivo per sopraggiunti motivi di irrealizzabilità e, di conseguenza, Assomercati Campania New Group ha deciso di dichiarare lo stato di agitazione”, spiega Carmine D’Orazio, presidente della compagine che rappresenta i grossisti della struttura campana.



“A seguito della mancata vendita del Cash and Carry e del conseguente ingresso di liquidità, che era una delle condizioni indispensabili per portare a termine con successo la procedura - aggiunge D’Orazio - la società ha deciso di presentare un nuovo piano concordatario, che è poi l’unica alternativa possibile alla liquidazione giudiziale. Siamo preoccupati e sconcertati: il futuro del Mercato di Napoli, che svolge una funzione di interesse pubblico e garantisce lavoro, direttamente e indirettamente, a migliaia di persone, è sempre più incerto”.

Di qui lo stato di agitazione e la richiesta a Prefetto, presidente della Regione e sindaco di Napoli “di intervenire con la massima urgenza per l’adozione di ogni provvedimento a sostegno del nuovo piano”. Al Prefetto, inoltre, Assomercati chiede di istituire un tavolo con gli enti interessati, unitamente ai sindacati, per trovare possibili soluzioni e scongiurare la "serrata" della struttura.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: