eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 18 novembre 2019


Uva da tavola deludente, Opi Sicula spera per gli agrumi

Una campagna che sta arrivando alle ultime battute e un'altra che muove invece i primi passi. Se l'uva da tavola è stata deludente, sugli agrumi sono concentrate le speranze di riscatto dell'Opi Sicula di Carlentini (Siracusa), 49 soci nella Sicilia orientale, tra cui diversi produttori di Uva da tavola di Mazzarrone Igp. 

Il presidente Salvatore Fisicaro traccia con Italiafruit News un bilancio della campagna commerciale. "L'esordio con Victoria è stato positivo, anche se i volumi a disposizione sono stati inferiori del 20% rispetto allo scorso anno, con prezzi nella media. Poi, però, con l'Italia abbiamo assistito ad un'altra musica". 


E le senza semi? "Ancora troppo pochi gli impianti dedicati", taglia corto il presidente di Opi Sicula che, parlando della qualità, spiega come non sempre sia stata buona a causa dell'andamento climatico. "In estate ha influito il troppo caldo, poi c'è stato un periodo di forte umidità che in alcuni casi ha compromesso la tenuta delle uve".

Passiamo ora agli agrumi. In attesa delle arance rosse l'organizzazione di produttori siciliana è partita con le Navel. "Siamo ai primi stacchi - specifica Fisicaro - e la produzione sembra discreta".


Tra le colture che le aziende socie stanno sviluppando c'è anche il melograno. "La nostra produzione sta migliorando - conclude il presidente - e lavoriamo con le varietà Acco, Parfianka e Wonderful".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: