eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
2-5 Marzo 2022
BIOFACH 
Norimberga,
15-18 Febbraio 2022
FRUIT LOGISTICA 
Berlino,
5-7 Aprile 2022
MACFRUT 
Rimini,
4-6 Maggio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

martedì 16 luglio 2019


Frutta, verdura e la prevenzione del melanoma

Una dieta ricca di frutta e verdura potrebbe prevenire anche il tumore della pelle più conosciuto, il melanoma. E' quanto sostengono alcuni ricercatori italiani in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nutrition & Metabolism. Per la loro sicurezza, bassa tossicità e proprietà antiossidanti, frutta, verdura e altri elementi dietetici (fitochimici e minerali) sono stati analizzati come agenti chemiopreventivi, destinati a interrompere il processo di carcinogenesi, che comprende l’inizio, la promozione e la progressione delle cellule cancerose. I carotenoidi dietetici hanno proprietà antiossidanti, riducendo così il rischio di tumori cutanei indotti dai raggi UV nei topi; la somministrazione di vitamina A è stata proposta come approccio alla chemioprevenzione del melanoma; sembrano esercitare anche un’attività anti-melanoma attraverso percorsi alternativi, compresi gli effetti anti-angiogenici, alterando le citochine e la traslocazione nucleare di fattori di trascrizione in linee cellulari di melanoma. Anche la vitamina C e la E possono avere un ruolo potenziale nella chemioprevenzione del melanoma. Il resveratrolo è un polifenolo naturale che si trova comunemente in frutta, bucce, gelsi e vino rosso; può indurre l’apoptosi delle cellule tumorali interferendo con le molteplici vie di segnalazione delle cellule trasformate. Può anche promuovere la sorveglianza immunitaria attraverso il sistema immunitario innato, influenzando in tal modo l’eliminazione spontanea delle cellule tumorali prima della proliferazione. Infine anche caffè e tè, forse i più consumati, contengono numerosi fitochimici, molti dei quali sono antiossidanti, come acidi clorogenici, acido chinico, acido caffeico, acido ferulico e acido cumarico tra i polifenoli, la caffeina, i diterpeni.

Fonte: Clicmedicina.it


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: