eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

giovedì 19 luglio 2018


L'aglio secco italiano è pronto, al via le spedizioni

I primi lotti del nuovo raccolto di aglio secco italiano sono in vendita. La Delfanti Trade di Monticelli d'Ongina (Piacenza), tra le più importanti aziende commerciali del settore, ha iniziato ufficialmente la campagna 2018 effettuando le prime spedizioni dirette al canale della Gdo italiana.

"Sono pronti per essere distribuiti - precisa l'imprenditore Francesco Delfanti - i primi lotti scavati in tutte le zone d'Italia: dal Piacentino al Polesine, dal Ferrarese al Napoletano, dal Molise alla Valle Peligna, in Abruzzo, fino al Trapanese. Per il momento - aggiunge - la qualità complessiva dei bulbi è buona e non si riscontrano problematiche. Solo a partire da settembre, però, saremo in grado di verificare effettivamente la buona conservabilità dei prodotti, specie delle varietà tardive".

Le prospettive per la campagna italiana sembrano favorevoli, dal momento che i prezzi d'esordio in Spagna - principale produttore europeo - sono stabili rispetto all'anno precedente. 

Anche quest'anno l'azienda emiliana, che realizza in Italia circa il 70% del proprio fatturato, lavorerà per valorizzare i prodotti italiani tradizionali, a partire dall'aglio bianco piacentino Igp per arrivare alla produzione nera di Voghiera Dop (Ferrara) e a quelle rosse di Sulmona (L'Aquila) e Nubia (Trapani). Ma c'è anche una novità: "In questi mesi - annuncia Delfanti - abbiamo cominciato la lavorazione dell'aglio di Vessalico (Imperia), coltivato in 11 comuni della Valle Arroscia". 

La specialità ligure presenta un aroma delicato, un sapore intenso e leggermente piccante e, soprattutto, una estrema conservabilità. "Questa produzione di nicchia rientra nel registro dei Prodotti agroalimentari tradizionali (Pat) - conclude l'imprenditore - L'attività di controllo in campo fa capo al Comune di Vessalico, il quale sta lavorando per ottenere il marchio De.Co.".


Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: