eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

mercoledì 25 ottobre 2017


Ortomec in California con una nuova grande raccoglitrice

Prova in campo negli Stati Uniti per la nuova nata in casa Ortomec. Nelle campagne di Santa Maria (California) è stata recentemente testata la 9700, raccoglitrice per lattughe. Nelle coltivazioni del gruppo Bonipak la macchina è stata impiegata nella raccolta di insalata romana.



La 9700 è stata appositamente studiata per il gruppo americano ed è adatta ai grandi produttori di insalate. "Abbiamo lavorato per offrire al cliente una macchina che fosse il più comoda possibile per gli operatori - spiega Luca Gallo, export manager di Ortomec - è semplice nel funzionamento e ottimizza la raccolta: l'operatore non è più chinato sul terreno col coltello in mano per tagliare i cespi, ma opera comodamente in piedi".



Come si può vedere nel video, la raccolta è avvenuta su cinque file: la lama oscillante taglia l'ortaggio, un tappeto chiodato in silicone raccoglie il prodotto e lo porta nel piano di lavoro. Sulla piattaforma gli operatori lo ricevono, rifiniscono i cespi, vengono composti i cartoni che poi con un nastro trasportatore arrivano su un rimorchio laterale per essere pallettizzati.



La nuova macchina progettata e realizzata dall'impresa di Cona (Venezia) è simile alla 9000 (clicca qui per approfondire), ma rispetto a questo modello presenta dimensioni maggiori. "La 9700 è più robusta e con un motore più potente - aggiunge Gallo - un Kohler turbo diesel da 74 Cv, poi ha cingoli più lunghi che calpestano meno il terreno. Per questo modello abbiamo creato una nuova impiantistica idraulica ed elettrica, prestando un'attenzione particolare agli aspetti igienici e facendo in modo che la macchina si possa lavare in praticità. La consolle di guida e lo schermo sono impermeabili".

La trasferta negli Usa è stata positiva. "Abbiamo mostrato le potenzialità della 9700 e il cliente è rimasto molto soddisfatto della macchina - conclude Luca Gallo - Ora la adatteremo agli standard produttivi americani e poi non resterà che iniziare a raccogliere insalate nelle sterminate lande statunitensi".

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: