eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

venerdì 10 luglio 2015


Omicidio al Caan, Fedagro: nei Mercati serve più sicurezza

Si svolgono domani, sabato 11 luglio, a Napoli, i funerali di Giovanni Galluccio, 23 anni, ucciso martedì a colpi di pistola nello stand della società La California all’interno del Mercato Ortofrutticolo di Volla. Un delitto maturato a seguito di un diverbio che avrebbe dovuto avere una fine assai meno tragica. Giovanni Galluccio rappresentava l’ultima generazione di una notissima e stimata famiglia di grossisti di ortofrutta di Napoli.

Sull’episodio interviene il presidente di Fedagromercati Valentino Di Pisa (nella foto). “Innanzitutto - dichiara Di Pisa - voglio esprimere la solidarietà e il cordoglio mio e dei grossisti italiani alla famiglia Galluccio di cui conosciamo la professionalità ma anche la dirittura dei comportamenti. Questo rende difficile accettare quanto è successo martedì scorso al Mercato, ma purtroppo dobbiamo arrenderci all’evidenza di fatti tanto gravi quanto incomprensibili. Sono particolarmente vicino al padre di Giovanni non solo perché apparteniamo alla stessa categoria, siamo colleghi, ma perché anch’io sono padre di un figlio che lavora con me, fianco a fianco tutti i giorni in un altro Mercato italiano e posso capire tutto il suo dolore”.

"Come presidente dei grossisti italiani di ortofrutta - aggiunge Valentino Di Pisa - debbo però sottolineare con amarezza che l'informazione sui Mercati tende a gettare ombre ancora più cupe su fatti anche gravi come quello di Napoli. Gli inquirenti hanno fatto sufficiente chiarezza sull’episodio - i responsabili del quale sono già stati assicurati alla giustizia - per escludere qualsiasi collegamento con la malavita organizzata. Si è trattato di un diverbio finito in tragedia dove la malavita non c’entra. Per questo sono vicino, in questa triste circostanza, a tutti i grossisti di ortofrutta di Napoli che fanno il loro, il nostro mestiere con onestà e meritano tutto il nostro rispetto”.

“Un richiamo doveroso - conclude Di Pisa - va tuttavia fatto sulla sicurezza dei nostri Mercati, che dev’essere garantita a chi ha scelto di svolgervi la propria attività economica. Il presidente dei grossisti di Napoli, Carmine d’Orazio, aveva più volte fatto solleciti in questa direzione”.

Fonte: Fedagro


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: