eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

lunedì 15 dicembre 2014


Federalimentare, nuova squadra e agenda 2015-2018

Aumentare il valore dell'export agroalimentare da 30 a 50 miliardi, promuovere un contesto normativo europeo che non penalizzi le imprese italiane, rilanciare il mercato interno contrastando provvedimenti (aumenti Iva e accise) che deprimono i consumi. Sono i punti chiave dell'agenda 2015-2018 dell'industria alimentare italiana, che il presidente di Federalimentare, Luigi Scordamaglia, ha presentato in una conferenza stampa insieme con il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.

La crescita dell'export garantirebbe un aumento degli occupati diretti e indiretti di circa 100mila unità, ha evidenziato Scardamaglia. L'industria alimentare conta oltre 58mila imprese, 400mila addetti diretti e altri 850mila impiegati nella produzione agricola. "Siamo alla vigilia di un evento che per 6 mesi accenderà su di noi i riflettori dell'opinione pubblica mondiale - ha detto Scordamaglia - Expo 2015 sarà un'occasione unica per raccontare e promuovere i valori unici che stanno dietro il nostro modello agroalimentare".

Nell'occasione è stata presentata la nuova squadra di Federalimentare, che affiancherà Scordamaglia nel prossimo quadriennio, composta da 6 vicepresidenti e da 2 consiglieri incaricati: Maurizio Cibrario (presidente Martini e Rossi Spa) vicepresidente con delega per l'Europa; Leonardo Colavita (amministratore Colavita Spa) vicepresidente con delega per le relazioni sindacali; Antonio Ferraioli (amministratore delegato La Doria Spa) vicepresidente con delega per l'Agricoltura e il coordinamento prima trasformazione; Edo Milanesio (direttore risorse umane Ferrero Spa) vicepresidente con delega per la nutrizione ed educazione alimentare; Cesare Ponti (presidente Ponti Spa) vicepresidente con delega per lo Sviluppo economico e il coordinamento seconda trasformazione; Paolo Zanetti (amministratore Zanetti Spa) vicepresidente con delega per il made in Italy; Lisa Ferrarini (consigliere delegato gruppo agroalimentare Ferrarini Spa) consigliere incaricato con delega per le fiere; Enrico Zoppas (presidente San Benedetto Spa) consigliere incaricato per l'ambiente e per gli affari regionali.

Fonte: AGI


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: