eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

lunedì 16 giugno 2014


«Coltivazione del nocciolo chance per aziende e ambiente»

Sabato 14 giugno, alle 9.30, presso il teatro Salomone di Cherasco ha avuto luogo il convegno "Nocciolo, coltura per l'ambiente. Analisi opportunità e criticità" organizzato da Confagricoltura Cuneo, in collaborazione con Ascopiemonte e Piemonte Asprocor. Obiettivo della mattinata – cui ha preso parte il presidente di UNAPROA Ambrogio De Ponti – è stato quello di analizzare con esperti del settore le potenzialità di una coltura che in provincia di Cuneo si è fortemente sviluppata in questi anni, arrivando a rappresentare un'importante opportunità economica.

"La coltivazione del nocciolo – ha spiegato Ambrogio De Ponti – ha visto una crescita importante negli ultimi anni e può rappresentare una valida alternativa alle produzioni classiche, da un punto di vista produttivo, economico e occupazionale. Da anni UNAPROA è particolarmente attenta ad attività di sostegno allo sviluppo della coltivazione e dei consumi della nocciola, un frutto prezioso per la salute e l'ambiente".

"Il convegno – ha sottolineato Pier Paolo Bertone, presidente di Ascopiemonte, OP socia di UNAPROA – vuole essere un momento di incontro e confronto dell'intera filiera corilicola; abbiamo modo di analizzare opportunità e criticità di un comparto che così fortemente ha caratterizzato e siamo certi caratterizzerà in futuro il nostro territorio. Oggi il nocciolo può rappresentare una valida alternativa, ma le nostre aziende devono crescere in qualità, quantità prodotte, organizzazione e nuove tecnologie".

Le benefiche proprietà nutrizionali della nocciola sono evidenziate dalla campagna di UNAPROA, finanziata con il contributo di Unione Europea e Stato italiano, "Nutritevi dei colori della vita", che consiglia di consumare ogni giorno almeno 5 porzioni di frutta e verdura di colori diversi, a tutto vantaggio di salute e benessere. La campagna ricorda come la frutta in guscio, in quantità di almeno 30 g al giorno, contribuisca al miglioramento dell'elasticità dei vasi sanguigni.

Dopo i saluti di Claudio Bogetti (sindaco di Cherasco), sono intervenuti al convegno, nell'ordine: Oreste Massimino (presidente di Confagricoltura Cuneo), Pier Paolo Bertone (presidente di Ascopiemonte), Lodovico Cogno (presidente di Piemonte Asprocor), Giuseppe Russo (presidente della Federazione Nazionale Frutta in Guscio di Confagricoltura), Ambrogio De Ponti (presidente Unaproa), Maria Corte (tecnico del Creso), Enrico Allasia (Allasia Plant), Stefano Gagliasso (Ferrero Trading Lux – Procurement Division) ed Ettore Fontana (Ferrero Trading Lux – Hazelnut Business Development). Ha concluso Andrea Olivero (Vice Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali); ha moderato il dibattito Ercole Zuccaro.

Terminato il convegno ci si è spostati presso la ditta Chianchia, che dalle 14 ha aperto le porte a visitatori e addetti ai lavori.



Fonte: Ufficio Stampa Unaproa


Altri articoli che potrebbero interessarti: