eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

mercoledì 5 febbraio 2014


LA RIVOLUZIONE DEL GELATO: DA FRUCTA&CO UN BREVETTO SALVA FRESCHEZZA CHE MANTIENE INTEGRE LE PECULIARITA' DELLA FRUTTA

Il Sigep 2014 di Rimini, che si è svolto dal 18 al 22 gennaio nel quartiere fieristico della città romagnola, ha confermato l'importanza strategica della frutta nelle strategie di marketing e comunicazione delle aziende attive nel mondo della gelateria e pasticceria.
Tra i tantissimi stand ove la frutta emergeva come elemento distintivo per un gelato che, sulla base delle nuove richieste dei consumatori, deve essere sempre più salutare e genuino, una giovane azienda di Pordenone (fondata nel 2011), la Fructa&CO, è riuscita ad attirare l'attenzione degli addetti ai lavori – operanti in tutti i segmenti di mercato: utenti professionali, Ho.Re.Ca e GDO – per aver presentato in fiera una gamma completa di prodotti semilavorati a base frutta con caratteristiche organolettiche (sapore, aroma e colore) equivalenti al prodotto fresco conservabili fino a 18 mesi senza l'utilizzo della catena del freddo, a temperatura ambiente e anche in condizioni estreme (fino a 50°C). Tutto ciò è possibile grazie ad un processo produttivo di nuova concezione che preserva le proprietà organolettiche della frutta fresca e garantisce la sicurezza dei prodotti attraverso l'azione antibatterica di flash termici. Al processo produttivo Fructa&CO unisce, poi, anche un'attenta ricerca e selezione delle materie prime e la conservazione del prodotto in un packaging speciale che costituisce, di fatto, una barriera impenetrabile per la luce e l'aria.

Il Brevetto "Salva Freschezza" sinonimo di innovazione

"Negli ultimi anni – ha spiegato a Italiafruit News Alberto de Rocco, azionista di Fructa&CO - i fondatori hanno investito ingenti risorse finanziarie in ricerca e sviluppo per la definizione di un processo produttivo che utilizza in sequenza fattori di natura fisica (pressioni, temperature, tempo, volume, ecc.), chimica (ossigeno, pH, ecc.) e tecnologica, oltre alla combinazione degli stessi per rendere microbiologicamente sicuri i nostri prodotti dando una maggiore garanzia di un miglior mantenimento delle caratteristiche complessive dell'alimento. Gli anni dedicati alla ricerca – prosegue - hanno fatto si che venisse fatta richiesta di domanda di Brevetto Internazionale (PCT). Nel 2012, abbiamo ottenuto la concessione in Europa (www.epo.org) e, recentemente, in Hong Kong e in Cina. Siamo in attesa di concessione anche negli Stati Uniti d'America, Canada, Brasile e India".



Alberto de Rocco, azionista di Fructa&CO

Vantaggi ambientali molto evidenti

I vantaggi derivanti l'utilizzo di questa rivoluzionaria tecnologia di trasformazione e conservazione riguardano anche la sfera della sostenibilità ambientale ed economica. Infatti, rileva il manager, "solo eliminando la catena del freddo durante le fase di trasporto e stoccaggio partecipiamo attivamente alla salvaguardia dell'ambiente, con un'evidente riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 oltre che a sostanziali economie di costi nella funzione logistica".

La mission: "Passione per la natura ed i suoi frutti"

La filosofia di Fructa&CO fa perno sull'obiettivo principe di offrire ai consumatori finali prodotti semilavorati a base frutta sempre più salutari - come suggeriscono le Organizzazioni internazionali per la salute - e talmente "vicini" per aspetto e gusto al prodotto fresco da farli sembrare appena colti e lavorati. "Fructa&CO è una storia di passione per la natura ed i suoi frutti, sottolinea De Rocco: i prodotti che attualmente offriamo sono sempre disponibili e indicati per la preparazione di gelati alla frutta, granite di frutta, cocktail e smoothies immediatamente pronti all'uso".






Dopo il laboratorio di Ricerca e Sviluppo è "in arrivo" anche il sito produttivo

Al fine di progettare e realizzare nuovi concept di prodotto all'avanguardia in termini di naturalità e soluzioni di packaging, Fructa&CO ha aperto negli anni scorsi un laboratorio di Ricerca e Sviluppo all'interno del "Polo Tecnologico" di Pordenone. De Rocco ha inoltre spiegato che l'azienda "sta ultimando il proprio sito produttivo di circa 2.000 mq coperti, in zona Treviso, in osservanza delle principali certificazioni di prodotto e di processo quali ISO e BRC/IFS, dove saranno avviate, nel mese di febbraio, le linee produttive dedicate al mondo professionale e all'Ho.Re.Ca. e successivamente quelle dedicate alla GDO". Fructa&CO guarda però con interesse anche alla costituzione di partnership di natura produttiva in Paesi esteri di grande interesse, come il Brasile, gli Stati Uniti, l'India, la Cina e l'Indonesia.

Il bilancio del Sigep 2014: successo come punto di partenza per il futuro

"Il Sigep 2014 è stato un importante momento di verifica verso gli utilizzatori e gli operatori professionali sui nostri prodotti, in primis le puree di frutta ed i preparati per gelati e granite pronti all'uso, ha confermato De Rocco. Siamo rimasti molto soddisfatti delle risposte ottenute in termini di qualità percepita, facilità di impiego e versatilità dei nostri prodotti, in quanto performanti con granitori, mantecatori e macchine soft".
Lo stand di Fructa&CO ha registrato un'affluenza di circa il 60% di operatori sul mercato italiano e un 40% di operatori stranieri (francesi, tedeschi, svizzeri, inglesi, spagnoli, medio orientali ed africani). "Il Sigep – conclude - pur rappresentando la nostra prima prova sul mercato, visto l'importante successo ottenuto, non è da considerarsi un traguardo ma la partenza per un futuro che ci vedrà sempre più impegnati, coniugando tradizione ed innovazione, nella creazione di prodotti di eccellente qualità e naturalità per esser sempre attenti alle esigenze dei nostri consumatori".





Daniele Bianchi
Deputy Editor

daniele@italiafruit.net

Copyright Italiafruit News
 


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: