eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 14 gennaio 2014


THE GREENERY COSTRETTA A RIDURRE DI UN TERZO IL PERSONALE PER RIPORTARE IL GRUPPO AL PROFITTO

L’azienda ortofrutticola olandese The Greenery ha intrapreso due giorni di colloqui con tutti i membri dello staff nell’ottica dell’importante riorganizzazione aziendale che ha l’obiettivo di tagliare costi per circa 30 milioni di euro e riportare il gruppo al profitto in 12 mesi.
Come parte del cosiddetto Piano Phoenix, preparato dal CEO ad interim e rinomato specialista di “change management” Okke Koo e approvato dalla cooperativa madre Coforta, è stato stabilito che attorno a 300-350 membri dello staff – equivalenti a un terzo dei 1200 dipendenti aziendali – siano licenziati. Dal momento che tale operazione interessa tutti i livelli aziendali, è previsto che anche una parte del senior management sia licenziato prima dell’annuale fiera di Berlino Fruit Logistica in programma il prossimo mese, come conseguenza dell’attuale tentativo da parte del Consiglio di Amministrazione di invertire il preoccupante declino di profittabilità registrato negli ultimi tre anni.
Come riportato da Eurofruit all’inizio di Dicembre (cfr. Eurofruit del 5 Dicembre 2013), saranno eliminati circa 30 posti di lavoro fissi nell’ufficio centrale, mentre è stata interrotta l'attivazione di tutti i contratti temporanei ai lavoratori degli impianti di confezionamento. In una nota ufficiale, Koo ha dichiarato che il periodo delle riunioni con lo staff è stato difficile ma come si sia reso necessario per riconfigurare The Greenery e, attraverso questo, riportare l’azienda in una posizione commerciale e finanziaria più stabile. Alcuni sezioni del portfolio di The Greenery, quali le operazioni legate al settore dei freschi convenience, la divisione packaging e la quota azionaria in Euro Pool System, hanno continuato con buone performance, ma il business legato alle serre negli ultimi due anni ha invece riportato perdite importanti.
All’inizio della scorsa settimana è emerso che l’azienda sarebbe stata riorganizzata in quattro divisioni, con la sezioni di vendite rivolte al retail e quella dedicata a clienti trade divise e gestite separatamente. Nei prossimi 5 anni, il gruppo ha dichiarato che seguirà una strategia di cost leadership, offrendo i propri prodotti e servizi al minor prezzo di costo. Koo ha rivelato che la nuova struttura commerciale creerà nuovi posti vacanti, ai quali le persone licenziate avranno la possibilità di ripresentare la domanda ricevendo priorità rispetto ad altri candidati con simili capacità.

Fonte: Eurofruit – Traduzione Italiafruit News


Altri articoli che potrebbero interessarti: