eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

giovedì 3 ottobre 2013


CARCIOFICOLTURA DI QUALITÀ IN SARDEGNA: LE POTENZIALITÀ DELLA MICROPROPAGAZIONE AL CENTRO DI UN WORKSHOP

La micropropagazione è oggi una tecnica di propagazione affermata ed affidabile che, nel nostro Paese, permette la produzione commerciale di quasi 30 milioni di piante di elevata qualità e sicura rispondenza genetica. Alla tradizionale micropropagazione di specie da frutto e ornamentali si è aggiunta recentemente un'importante produzione annuale di carciofi che, in pochi anni, è arrivata a sfiorare i quattro milioni di piante.
Nonostante questa promettente tendenza, la micropropagazione di carciofi denota ancora alcune problematiche, prima fra tutte la disomogeneità di risposta ed efficienza riproduttiva in vitro di tipologie diverse di carciofo. Per questo motivo, il Gruppo di Lavoro Soi "Micropropagazione e tecnologie in vitro", con il patrocinio della Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana, ha promosso l'organizzazione da parte di ‘Sa Marigosa' di questo workshop tematico in Sardegna, regione dove il carciofo costituisce una realtà produttiva di grande rilievo. Con il contributo di Image Line e Fertirrigazione.it.
Nella prima giornata, il workshop prevede relazioni ad invito, tenute da esperti nazionali di coltura e micropropagazione del carciofo, seguite da relazioni libere ed esposizione di poster che stimoleranno una proficua discussione su aspetti legati alla micropropagazione commerciale del carciofo e alla ricerca di settore.
La seconda giornata prevede visite alle carciofaie dell'agro di Cabras e di Riola Sardo, permettendo un confronto in campo tra impianti tradizionali e impianti realizzati con carciofi provenienti da micropropagazione. Due momenti di incontro conviviale completano un programma di sicuro interesse.

Clicca qui per scaricare il programma e la scheda di partecipazione

Fonte: Agronotizie


Altri articoli che potrebbero interessarti: