eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

martedì 7 giugno 2022


Radicchio tardivo di Treviso, svelata la magia

Quando cresce in campo è verde, eppure si trova in commercio con le caratteristiche tonalità bianca e rossa. Qual è il segreto del radicchio tardivo di Treviso?


Il prodotto, già tutelato da un’apposita certificazione Igp, deve seguire precisi passaggi di produzione per arrivare al consumatore così com’è conosciuto. Li racconta in un video Andrea Lorenzon, creatore della rubrica “Come fanno le cose” in collaborazione con l’ azienda agricola Nonna Carla.

“Una volta l’ho visto in un campo ed era completamente diverso, giuro che non l’ho neanche riconosciuto. Mi sono chiesto come fanno a farlo” irrompe il presentatore in video.



Il radicchio tardivo di Treviso, anche detto Spadone o Fiore d’inverno, viene seminato a luglio in Veneto: le caratteristiche ottimali per la sua coltivazione sono temperature fredde e molta acqua. A novembre inizia poi la raccolta del prodotto.

“Per fare la magia  - spiega Lorenzon nel video - il radicchio viene raccolto tagliando la radice, rimuovendo la terra e impilandolo in una cassa. A questo punto gli vengono ‘tagliati i capelli’ (eliminati i ciuffi, ndr). Le casse vengono messe per 15-30 giorni su acqua corrente a temperatura costante e al buio: in questo modo crescerà il cuore della cicoria, che è il vero radicchio tardivo”.



Il presentatore definisce il prodotto una “vera cicoria nobile”, dato che non viene mai esposto ai raggi solari, non assumendo il tipico colore verde dei radicchi.

A seguire “vengono tolte le foglie esterne, tagliate le radici nuove e il radicchio viene messo a lavare in acqua. Dopo un’ultima ripulita, ecco il radicchio tardivo, pronto per essere messo in vendita, mangiato e venerato”.



Oltre ad essere un’importante testimonianza ortofrutticola, il video è un chiaro esempio di quanto il web possa aiutare il settore a comunicare e farsi conoscere a nuovi e promettenti pubblici.

Copyright 2022 IFN Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: