eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 5 novembre 2021


«I rincari vanno spalmati tra i diversi operatori»

Primi tagli di finocchi in Basilicata e Puglia per l'Op Primo Sole. "La scorsa settimana abbiamo dato il via alle raccolte in contemporanea negli areali lucani di Irsina e Grottole e nel foggiano. Nonostante il caldo che c'è stato durante le epoche dei primi trapianti, tra fine luglio e agosto, il prodotto precoce che stiamo raccogliendo presenta una qualità ottimale per la lavorazione in magazzino", raccontano a Italiafruit News le sorelle Francesca e Rosangela Appio

Con la partenza delle raccolte al Sud Italia, il mercato ha ricalibrato i prezzi medi che sono un po' scesi rispetto alla scorsa settimana. Una tendenza normale che quindi non desta preoccupazione. "La crescita dell'offerta andrà di pari passo con l'aumento dei consumi. Mentre la nota dolente di questa nuova stagione è sicuramente l’aumento dei costi delle materie prime – sottolineano – Stiamo ricevendo sensibili innalzamenti dei listini, a partire dagli imballi. Per la tenuta economica delle aziende agricole è fondamentale che i rincari siano spalmati fra i diversi attori della filiera ortofrutticola, e non finiscano solo sulle spalle della produzione".


Francesca (a sinistra) e Rosangela Appio con i finocchi "Dolce Lucano"

Tra le novità più importanti di quest'anno c'è il rinnovamento e l'ampliamento del magazzino di Montescaglioso (Matera). L'azienda Assomech di Cesena ha infatti appena terminato i lavori di costruzione di una nuova linea di lavorazione dedicata al finocchio con postazioni di monda, due linee di calibrazione e vasche d’imballaggio. “La linea ci permetterà di aumentare la nostra capacità di lavorazione del 35-40%. Abbiamo introdotto anche due nuove celle refrigerate per lo stoccaggio dei prodotti. La struttura, complessivamente, è stata ampliata di circa 1.000 metri quadrati".

Intanto va avanti spedito lo sviluppo del marchio "Dolce Lucano" che caratterizza i migliori finocchi della Basilicata, perfetti da mangiare crudi. "I clienti storici Coop Consorzio Nord Ovest e Alì hanno riconfermato Dolce Lucano nei loro negozi – spiegano ancora Francesca e Rosangela Appio – Da quest'anno aggiungeremo nuovi clienti ed abbiamo diverse trattative aperte che potrebbero concretizzarsi a breve. Con la nuova clientela riusciremo a coprire un po' tutta la penisola italiana. Ci mancano solo Lazio e Toscana, due Regioni sulle quali proveremo comunque ad entrare".


Una scena della fiction "Imma Tataranni - Sostituto procuratore" con i prodotti Primo Sole

Il brand Dolce Lucano è ora promosso – assieme alle fragole “Made in Lucania” della stessa Op Primo Sole – nella seconda stagione della serie televisiva di Rai Uno “Imma Tataranni - Sostituto procuratore”, ambientata interamente tra Matera e altri territori del Metapontino. “Le nostre confezioni a marchio sono state inserite in quattro scene importanti della fiction. Speriamo che i telespettatori italiani si incuriosiscano e vadano a cercare i nostri prodotti sia sugli scaffali dei supermercati sia sulle nostre pagine social”, commentano le due sorelle. Che aggiungono: “L’attività di promozione dedicata a Dolce Lucano si baserà anche su campagne social mirate alla pubblicazione di ricette in collaborazione con food blogger”.

E’ previsto per la prossima settimana, infine, il lancio di un progetto dedicato alle box di frutta e verdura acquistabili online e consegnate a casa in tutta Italia. Si tratta di cassette da 10 chili che includono diversi prodotti stagionali dell’orto lucano. “In ogni stagione, gli articoli cambiano e così cercheremo di favorire la conoscenza dei consumatori in merito alla stagionalità dell’ortofrutta – concludono – La box autunnale conterrà finocchi, cavolfiori bianchi e colorati, broccoli, cime di rapa, verza, bietole, zucca, melagrane e uva da tavola”.


I prodotti della box autunnale

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: