eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 7 settembre 2021


Bio: pesche alla fine, pomacee tra alti e bassi

Ultime battute per le drupacee biologiche di Canova: terminata la campagna delle albicocche con le varietà tardive, si avvicina anche la fine  della produzione di pesche e nettarine, le cui quantità sono state fortemente ridotte dalle gelate in primavera. Per la prima volta però la società del gruppo Apofruit specializzata nel bio è arrivata sino a fine agosto con le pesche piatte, grazie alla coltivazione di nuove varietà e la relativa progressione dei volumi.

Nel piena della campagna le susine rosse con la varietà Stanley, una varietà europea molto amata, anche da agricoltura biodinamica certificata Verdèa. Il sapore, sottolinea la newsletter di Canova, è gradevole grazie anche alla grande quantità di sostanza secca che si è sviluppata durante la stagione molto calda, priva di piogge.

Buona la campagna del melone retato con una nuova varietà dal calibro medio e l’ottimo sapore, ideale sia per il mercato interno che estero. Discreta invece la campagna del mini cocomero, appena terminata con risultati non eccellenti.



E' iniziata la raccolta delle pere autunnali, tra cui la William’s con quantità ridotte a causa dei danni da freddo che ne hanno influenzato la qualità. Tornano purtroppo anche i danni da cimice asiatica: con le alte temperature ha proliferato e danneggiato una discreta porzione di prodotto che verrà destinato al canale dell’industria. In raccolta anche la varietà Abate che, assieme alla varietà William’s, è anche biodinamica con certificazione Verdèa.

Al via anche le mele autunnali con la varietà Gala in raccolta: è emersa qualche difficoltà a raggiungere il colore ideale a causa del forte caldo e la pezzatura non è abbondante. Minori  le problematiche sui nuovi cloni. Le aree di produzione sono Trentino-Alto Adige e Piemonte, grazie alla consolidata collaborazione con Gullino.



Per quanto riguarda il kiwi verde, il gruppo sta lavorando con la produzione del Cile e della Nuova Zelanda. Capitolo uva: in fase di la raccolta la varietà bianca senza semi Timpson, con colore e grado Brix definiti ottimi e la caratteristica croccantezza che conferiscono un sapore dolce e gradevole. Le varietà nere registrano invece qualche difficoltà a raggiungere il colore desiderato a causa delle alte temperature del mese di agosto.

Problemi con la campagna dei pomodori, accelerati dal forte caldo in Emilia-Romagna e non ancora pronti in Sicilia: Canova registra una mancanza temporanea di prodotto. Sempre per gli ortaggi, prosegue il lavoro della società nella zona produttiva del Fucino con carote, cipolle e patate: la qualità viene definita elevata. Al via, infine, la campagna delle zucche nelle aree produttive di Emilia-Romagna e Basilicata con le varietà Butternut, Delica e Hokkaido sugli scudi.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: