eventi
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

giovedì 27 maggio 2021


Battistoni visita il Caab: «Esperienza da esportare»

Efficienza, sostenibilità e innovazione come terreno di confronto per progettare il futuro dei mercati all’ingrosso nell’ottica di un forte rilancio del comparto dopo le difficoltà del lungo anno pandemico: sono questi i temi emersi nel corso della visita del sottosegretario Mipaaf Francesco Battistoni al Caab, centro agroalimentare di Bologna, nella giornata di lunedì 24 maggio. Insieme alla Senatrice Anna Maria Bernini, il Sottosegretario ha visitato la sede della nuova area mercatale ascompagnato dal presidente Caab Andrea Segrè con il direttore generale Alessandro Bonfiglioli e il presidente nazionale di Fedagromercati – Confcommercio Valentino Di Pisa

"Sono stato favorevolmente colpito dalla struttura, così efficiente, moderna ed innovativa – ha dichiarato il sottosegretario Battistoni - Il centro agroalimentare di Bologna, tra le strutture di distribuzione più grandi d’Italia, è totalmente proiettato verso il futuro e con la sua autonomia energetica si pone come modello di riferimento. Al di là della sostenibilità ambientale, il Caab ospita un eccellente mercato ortofrutticolo ed ittico, ha una rete di piattaforme logistiche per il picking e per l’approvvigionamento della grande distribuzione molto importante e diverse strutture di servizio. l’Italia ha un grande potenziale, esperienze come questa sono sicuramente da esportare".

"La visita al Caab – ha osservato la senatrice Anna Maria Bernini - ha permesso di toccare con mano l’eccellenza della filiera agroalimentare Emiliano-Romagnola che trova in questa moderna struttura il suo cuore pulsante. Uno straordinario patrimonio di persone e di tecnologie che ci ha permesso, anche nei difficili mesi del lockdown, di godere sempre dei nostri incredibili prodotti alimentari".



"Siamo grati dell’attenzione del governo italiano al centro agroalimentare di Bologna – ha dichiarato il presidente Caab Andrea Segrè - che da molti anni è concretamente impegnato per coniugare efficienza e sviluppo sostenibile. Una scelta che si è rafforzata a seguito della crisi pandemica, nella consapevolezza che la sostenibilità è la principale strategia di sviluppo, perchè gli investimenti responsabili permettono di coniugare il valore per chi li promuove e le ricadute positive per la società e l'ambiente. L’incontro con il sottosegretario Francesco Battistoni ci ha confortato sull’importanza delle scelte avviate a presidio della qualità e sicurezza alimentare, della salute dei consumatori, della sostenibilità energetica e ambientale collegata all’operatività del mercato".

Anche il presidente di Fedagromercati-Confcommercio, Valentino Di Pisa ha preso parte alla visita del sottosegretario Battistoni: "A nome di tutta la federazione – ha dichiarato - voglio esprimere la mia soddisfazione per la visita di ieri del sottosegretario Battistoni al Caab. Credo fermamente che la presenza del sottosegretario a Bologna, a Roma qualche giorno fa e lunedì prossimo a Fondi rappresenti un ulteriore passo nel consolidamento della vicinanza da parte del Ministero alla nostra categoria, a conferma della volontà espressa già precedentemente a seguito alla riunione svolta a Roma con il Ministro Patuanelli. Sicuramente il percorso è ancora lungo, ma questo è un punto fondamentale in vista dell’obiettivo comune, del governo e degli attori coinvolti, di realizzare un progetto nazionale di rilancio dei Mercati all’ingrosso e dei Centri Agroalimentari, che valorizzi allo stesso tempo anche la produzione. La giornata di ieri è conclusa con l’impegno reciproco a riorganizzare quanto prima un incontro per individuare e condividere progetti specifici per la filiera ortofrutticola italiana".

Guarda infine al futuro dei mercati e alle prospettive della filiera la riflessione del direttore generale Caab Alessandro Bonfiglioli, che sottolinea: "Caab, anche attraverso il passaggio nella nuova area mercatale inaugurata nell’aprile 2016 e che compie quindi cinque anni, ha raccolto sfide importanti per il futuro della filiera e del settore. La piattaforma Caab resta di riferimento per i mercati europei perchè garantisce tempi di transito inferiori del 60% ai range precedenti, con parametri di puntualità di consegne pari al 97% e con costi logistici per le aziende inferiori del 40% rispetto ai principali mercati italiani. Crediamo nella logistica sostenibile e innovativa come motore portante della competitività nel settore dei mercati all’ingrosso e in generale per il comparto agroalimentare"

Fonte: Ufficio stampa Caab


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: