eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
EIMA
Bologna
19-23 Ottobre 2021
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 19 maggio 2021


Agrumi, ecco le previsioni dell'Emisfero Sud

Una produzione attesa di 22,7 milioni di tonnellate, in crescita del 3,2% rispetto al 2020, con circa 13,4 milioni di tonnellate che saranno destinate al mercato dei succhi di frutta (+1,26%). Sono queste le previsioni di otto Paesi dell'Emisfero Sud - Argentina, Australia, Bolivia, Brasile, Cile, Perù, Sudafrica e Uruguay - sui volumi di prodotti agrumicoli disponibili per la campagna 2021, iniziata da poche settimane. 

Le stime produttive preliminari sono state annunciate il 12 maggio durante la prima riunione online della World Citrus Organisation (Wco), organizzazione del settore agrumicolo nata nel 2020. "Il primo anno di attività ci ha permesso di costruire rapidamente un'associazione rappresentativa e di fornire vantaggi e valore ai membri", hanno riferito Jose Antonio Garcia (Ailimpo) e Justin Chadwick (Citrus Growers Association of South Africa), co-presidenti della Wco in occasione dell’incontro.



“Il grande volume atteso dall'Emisfero Sud è una notizia positiva, in quanto soddisferà la crescente domanda”, ha aggiunto Philippe Binard, segretario generale della Wco a margine della presentazione dei dati previsionali, nel ricordare anche che "la richiesta mondiale di frutta e verdura ha registrato un trend di crescita dopo lo scoppio della pandemia, in particolare per gli agrumi che sono ampiamente riconosciuti per il loro alto valore nutritivo, soprattutto in termini di contenuto di Vitamina C".

Passando ai “numeri”, la produzione di arance quest'anno potrà raggiungere quota 14,9 milioni di tonnellate registrando un leggero incremento pari all'1,93% sull'anno precedente. Il limone si confermerà come il secondo agrume più prodotto nell'Emisfero Sud con 4,2 milioni di tonnellate, equivalenti al 2,37% in più rispetto al 2020. 

Per il pompelmo, gli operatori stimano invece una raccolta di 546mila tonnellate, il 6,4% in più dell'anno scorso. Ma la crescita più significativa (+10,57%) si registra per il segmento dei "soft citrus", la cui produzione dovrebbe passare dalle 2,7 milioni di tonnellate del 2020 alle 3 milioni di tonnellate di quest'anno, con oltre il 20% dei volumi che prenderà la via dell'esportazione. 



Gli operatori dell’Emisfero Sud prevedono di realizzare un aumento delle esportazioni anche per arance (+11,55%), limoni (+7,2%) e pompelmi (+9,56%). “L'export di agrumi dell'emisfero australe continua a crescere, in particolare per limoni ed easy peelers", ha precisato Eric Imbert (Cirad), segretario tecnico della Wco sottolineando che "l'Emisfero Sud oggi rappresenta il 27% del mercato globale degli agrumi".

Oltre ad analizzare le stime produttive per la stagione in corso, i membri dell'organizzazione hanno avuto modo di confrontarsi sui risultati della scorsa campagna e l'impatto della pandemia. Si è deciso anche di istituire un gruppo di lavoro formale dedicato a Salute e Nutrizione, come ha spiegato Natalia Santos, vicesegretario generale della Wco: "Questo gruppo consentirà un migliore scambio di conoscenze sulle risorse nutrizionali degli agrumi e contribuirà anche ad una migliore comprensione dei loro attributi salutari. Il primo incontro del focus group su Salute e Nutrizione si svolgerà nel secondo semestre del 2021".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: