eventi
BIOFACH 
Norimberga,
26-29 Luglio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
ASIA FRUIT LOGISTICA
Bangkok,
2-4 Novembre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022
MACFRUT 
Rimini,
3-5 Maggio 2023

leggi tutto

venerdì 7 febbraio 2020


AAA cimici asiatiche cercansi

L’annuncio è dei più singolari: la fondazione Edmund Mach invita i cittadini a raccogliere cimici asiatiche, che in questo periodo si annidano nei punti caldi delle abitazioni, per consegnarle alle sedi dell’istituto dislocate in provincia di Trento.

E se presentarsi con un barattolo pieno di cimici può sembrare un comportamento strano, il gesto può rivelarsi di grande aiuto per l’agricoltura trentina, impegnata a conteggiare i danni provocati da questi insetti alieni sulle colture agrarie e sulle piante da frutto.
Si basa infatti sulle cimici, in particolare sulle loro uova, la riproduzione in laboratorio delle vespe samurai, gli unici insetti parassitoidi che attaccano le uova della cimice contribuendo al controllo biologico. Ma per sviluppare gli allevamenti di questi antagonisti nel minor tempo possibile, servono migliaia di esemplari di Halyomorpha halys: parte da questa urgenza l’annuncio diffuso dalla fondazione.

Le cimici vanno intrappolate in contenitori chiusi

Il team dei ricercatori si raccomanda di raccogliere gli insetti vivi e riporti in un contenitore pulito, asciutto e tappato da un coperchio. E’ consigliabile praticare piccoli fori per l’aria sul coperchio e consegnare le cimici ai laboratori entro un paio di giorni dalla cattura. 

La consegna dei barattoli è possibile presso sede Fem di San Michele all’Adige: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 16 presso la sede Fem di San Michele all’Adige (Centro Servizi Operativi all’ingresso del campus). In tutte le altre sedi: Pergine, Rovereto, Sarche, Denno, Tuenno, Taio, Revò da lunedì al giovedì dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 16; anche il venerdì mattina dalle 8 alle 12. 
Solo se la raccolta risulta impossibile, o se il numero di cimici trovate è molto elevato, è possibile prenotare la visita di un tecnico chiamando il numero 0461 615461 o compilando il modulo a questo link bit.ly/raccoltacimice.



“La collaborazione degli agricoltori e di tutta la cittadinanza – spiegano i vertici dell’Assessorato all’agricoltura, foreste, caccia e pesca della Pat - è molto importante in questa fase per contrastare una problematica che sta preoccupando non poco il mondo agricolo e per la quale l’impegno della Provincia autonoma di Trento, della Fem e di tutti gli attori coinvolti nel tavolo cimice è davvero massimo”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: