eventi
THINK FRESH 
6 Settembre 2021
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 24 aprile 2019


Brexit, un italiano lancia il kit di sopravvivenza

La Brexit mette a repentaglio le forniture di ortaggi nel Regno Unito? Niente paura, c'è il kit di sopravvivenza per assicurare ai consumatori inglesi le verdure anche quando non saranno più nell'Unione Europea. L'idea è di un italiano che vive e lavora a Londra. Come racconta Il Sole 24Ore, l'originale trovata è stata lanciata da Paolo Arrigo con la sua società Franchi Seeds of Italy Ltd: lanciare il “Brexit vegetable growing survival kits”, un pacchetto 12 diversi semi con cui fare crescere pomodori, cavolo nero, insalata, basilico, carote, broccoli, spinaci sufficienti per almeno un anno, verdure da coltivare in giardino oppure sul balcone.

"Nei momenti di crisi - spiega l'imprenditore al quotidiano economico - i semi sono venduti in grandi quantità". Ma com'è nata l'idea? "L’idea del kit di sopravvivenza è nata una sera tra amici davanti a una bottiglia di grappa. Avevamo notato i messaggi catastrofisti che circolavano sui social sulle ricadute della Brexit - aggiunge Arrigo, figlio di immigrati italiani in Inghilterra - Le persone avevano iniziato ad accumulare cibo in grandi quantità. E lo sa quali sono i prodotti che vengono accumulati quando si teme un disastro? Pasta, medicine e sementi. In Inghilterra non esistono più importatori e produttori di sementi e quelle che ci sono arrivano dall’Olanda, Germania e Italia. Siamo stati travolti da richieste al punto che ad oggi abbiamo venduto un migliaio di kits".

Paolo Arrigo punta sulla passione degli inglesi per il giardinaggio e gli orti cittadini, lo spettro della Brexit e il marketing hanno fatto il resto. "Ho ereditato la passione per gli orti e le sementi da mio nonno muratore che nel tempo libero curava con orgoglio il suo allotment qui a Londra. Negli anni 50 in Inghilterra c’erano una quarantina di distributori di sementi, oggi sono spariti tutti e la Franchi Seeds è rimasta l’unica ad operare", sottolinea l'imprenditore. Le sementi vengono selezionate e importate in prevalenza dall’Italia come il pomodoro San Marzano campano, il basilico ligure, il cavolo nero toscano. Prodotti che, confessa Arrigo al Sole 24 Ore, potrebbero essere sostituiti da sementi cinesi.

Il kit costa 21,99 sterline (circa 25 euro). "Curare il proprio orto è un modo naturale per coltivare cibo per la propria famiglia - conclude Arrigo - cibo sano che possiamo semplicemente raccogliere in giardino oppure sul balcone".

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: