eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

lunedì 29 febbraio 2016


Venerdì a Cesena incontro tecnico sul ciliegio

Venerdì 4 marzo 2016, presso la Sala Tre Papi di Cesena Fiera – ore 14,30 è in programma un incontro tecnico sul tema "Innovazioni tecniche e difesa fitosanitaria del ciliegio", CRPV (Centro Ricerche Produzioni Vegetali) e APROCCC (Ass. Produttori Ciliegie Colline Cesenati), con il patrocinio dei Comuni di Cesena e Longiano.

L'iniziativa giunta alla sua settima edizione, è diventata nel corso degli anni un appuntamento importante per i produttori di ciliegie del territorio cesenate, in quanto rappresenta ancora oggi un'occasione di approfondimento e confronto su questa coltura con riferimento sia alla qualità commerciale che a quella più prettamente legata all'attività di campo.

L'incontro metterà in evidenza diversi aspetti legati alla coltura del ciliegio a partire dai risultati che si ottengono con l'aumento della densità di piantagione che orienta questa specie verso una coltivazione sempre più intensiva e specializzata. Oggi, grazie ad un deciso lavoro di breeding, si è decisamente ampliata l'offerta varietale e pone il frutticoltore di fronte ad una scelta che deve tenere precocità di maturazione, facilità nella gestione della pianta, adattabilità ambientale, costanza produttiva e uniformità di maturazione e talune caratteristiche richieste con forza dai consumatori (colore intenso, grossa pezzatura, consistenza della polpa). In secondo luogo l'attenzione verrà posta sul principale antagonista del ciliegio, la Drosophila Suzukii, giunta in Emilia-Romagna nel 2011, in merito alla quale il Servizio Fitosanitario Regionale ha predisposto un piano di monitoraggio tramite trappole innescate con attrattivi alimentari, per individuare gli attacchi e raccogliere dati relativi al comportamento di tale insetto. Nel corso dell'incontro verranno presentati i dati relativi al monitoraggio e alla sperimentazione in atto per contrastare questo pericoloso insetto.

Infine si approfondiranno gli aspetti legati al post-raccolta, con particolare riferimento alla comunicazione dei risultati su sperimentazioni e confronti varietali condotti su cultivar tradizionali e di recente introduzione, al fine di misurare le perdite qualitative e il calo di peso nella fase di refrigerazione. Infine due comunicazioni da parte di tecnici di Ditte specializzate riguardante alcune interessanti specialità nel campo della nutrizione delle piante.

Il programma nel dettaglio prevede dopo l'introduzione di Daniele Missere (Crpv), l'intervento di Loris Babbini (Aproccc) tratta di alcune proposte operative sulla coltivazione del ciliegio in Romagna, Stefano Lugli dell'Università di Bologna esporrà come a partire a dai risultati di una intensa sperimentazione sulla densità di piantagione, è possibile ottenere coltivazioni sempre più specializzate e ad alto reddito, Michelangelo Grandi (Unibo) presenterà le cultivar per il mercato più idonee nelle nostre condizioni pedo – climatiche, seguirà la comunicazione sulle strategie difesa, sulla base di diverse prove condotte su Drosophila Suzukii, da parte di Maria Grazia Tommasini, Crpv – Silvia Paolini, Astra – Gianni Ceredi, Apofruit. Infine con l'intervento di Marta Mari (Criof) verranno approfonditi gli aspetti legati al post-raccolta con particolare riferimento al controllo delle possibili perdite qualitative nella fase di refrigerazione.
 
Fonte: Crpv


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: