eventi
FIERAGRICOLA 
Verona
2-5 Marzo 2022
BIOFACH 
Norimberga,
15-18 Febbraio 2022
FRUIT LOGISTICA 
Berlino,
5-7 Aprile 2022
MACFRUT 
Rimini,
4-6 Maggio 2022
FRUIT ATTRACTION
Madrid,
4-6 Ottobre 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 14 gennaio 2015


Arance, segmento premium e brand pagano: successo per la Vaniglia di Ribera

Nell'azienda Parlapiano Fruit di Ribera (provincia di Agrigento) si respira positività e ottimismo per una stagione arancicola che, almeno sino a questo momento, sta portando i "frutti" sperati. In tutti i sensi.

"La stagione dell'Arancia di Ribera D.O.P. (varietà "Washington Navel"), partita nella prima decade di dicembre 2014, è iniziata bene e proseguirà per tutto il mese di marzo", esordisce il responsabile vendite e marketing Paolo Parlapiano (nella foto di apertura): "I volumi totali che abbiamo commercializzato sinora sul mercato della Gdo italiana ed estera sono superiori rispetto all'anno precedente. La produzione è nella media delle ultime annate, la qualità del prodotto si conferma ottima e stimiamo una percentuale leggermente superiore di calibri piccoli che non influirà sulla vendita. Possiamo dire, quindi, di essere ottimisti per il prosieguo della stagione".

Clicca qui per scaricare le caratteristiche dell'Arancia di Ribera D.O.P.

Ma ciò che fa più sorridere il manager della Parlapiano Fruit è il "successone dell'Arancia Paradiso" (varietà "Vaniglia Apireno di Ribera"), la nuova arancia di Ribera dal gusto vanigliato e giunta quest'anno alla sua seconda campagna di commercializzazione (clicca qui per conoscere maggiori informazioni su Paradiso). "La nostra azione verte sulla fidelizzazione di tutti quei consumatori affetti da disturbi gastrici, intestinali ed epatici, ma anche di chi ricerca una arancia con pochi zuccheri come, per esempio, le persone diabetiche".



E i primi risultati confermano la rapida e progressiva accettazione del prodotto riberese: "Siamo davvero entusiasti: ad oggi, infatti, registriamo volumi di vendita nettamente superiori rispetto allo stesso periodo della prima campagna di lancio – prosegue –. Inoltre sempre più produttori del nostro territorio stanno cominciando a credere su questa nuova varietà dolce, profumata e senza semi", come attesta l'estensione delle superfici coltivate ufficializzata a fine novembre 2014 dal Consorzio di Tutela della "Arancia Ribera di Sicilia" (clicca qui per consultare la nostra notizia).
 
Copyright 2014 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: