eventi
SPECIALE FRUTTA & VERDURA 
1 Dicembre 2021
FUTURPERA
2-4 Dicembre 2021
Ferrara 
MACFRUT 2022
4-6 Maggio 2022
Rimini
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022
INTERPOMA
Bolzano
17-19 Novembre 2022

leggi tutto

mercoledì 29 settembre 2021


Melinda, scatta l'ora della Golden

Un inizio di campagna soddisfacente, con la "voce" pezzatura - leggermente inferiore alla media - a rappresentare una delle poche note negative: le prime battute della stagione 2021/22 sono incoraggianti per Melinda che - ultimato il raccolto di Gala e in dirittura d'arrivo con Renetta Canada - sta concentrandosi su Red Delicious (già conferite circa 22mila delle 30mila tonnellate previste) e la "regina" Golden: partiti qualche giorno fa gli stacchi in basse valle, lunedì sono scattate le operazioni anche in centro valle. "Il conferimento in questo caso non va oltre il 10% del preventivato, che è pari a circa 240 mila tonnellate, il 6-7% meno della stagione precedente - dice il responsabile marketing del Consorzio Andrea Fedrizzi - Inizieremo a commercializzare Golden la prossima settimana: il prodotto si presenta molto bene, le elevate escursioni termiche stanno assicurando una qualità notevole abbinata a una colorazione perfetta". A livello di volumi complessivi, sono circa 400mila le tonnellate totali attese da Melinda cui si aggiungono 50mila tonnellate griffate La Trentina.



In generale le condizioni meteorologiche nelle ultime settimane sono state ideali "e ciò è molto importante per raccogliere senza problemi e lavorare al meglio i frutti", puntualizza Fedrizzi. Che mette in rilievo come in casa Melinda non ci siano problemi di disponibilità di manodopera, "grazie al forte legame tra aziende socie e raccoglitori che vengono adeguatamente remunerati e ben trattati".
  
"Rispetto a una stagione normale avremo mele con qualche millimetro in meno di calibro ma è un problema a quanto pare generalizzato; in ogni caso in questa stagione, partita con una decina di giorni di ritardo non mancherà nulla, mele grandi e piccole saranno a disposizione del mercato, solo con una quota importante di calibro medio, quindi non ai livelli eccezionali dello scorso anno quando la percentuale di 80 e oltre era molto alta". 


I fenomeni estremi di quest'estate in ogni caso - non nasconde il responsabile marketing Melinda - hanno lasciato il segno: "La percentuale di prodotto colpito dalla grandine è piuttosto elevata; ci sarà una quota abbastanza significativa di MelaSì. Circa un migliaio gli ettari colpiti, anche se solo una ridotta percentuale di frutteti è stata totalmente distrutta e vedrà le mele destinate all'industria, mentre la gran parte sarà veicolata come seconda categoria".



Per quanto riguarda le mele emergenti, SweeTango (sopra) è in raccolta e in vendita al pari di Evelina; per entrambe, puntualizza Fedrizzi, l'accoglienza del mercato è positiva. "Finiremo la stagione con Fuji, in novembre".

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: