eventi
CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

mercoledì 31 marzo 2021


Gelate, anche la Grecia fa la conta dei danni

Non solo Italia e Spagna, anche la Grecia deve fare i conti con gli effetti delle gelate. Per i produttori ellenici la giornata nera è stata quella del 25 marzo scorso. Lo racconta a Italiafruit News Aggelos Vassiliades, che con la sorella Despoina Vassiliadou conduce la Mami Fruit di Giannitsa, tra Salonicco e la Macedonia.

"Nella prefettura di Pella le temperature sono scese fino a meno 3, meno 4 gradi centigradi e i danni arrivano fino al cento per cento nei frutteti. In questa area sono coltivate pesche, albicocche, susine e ciliegie. Solamente le aree nelle zone più collinare sono riuscite a salvare parte della produzione".



L'impatto della gelata è stato notevole. Ora i tecnici stanno eseguendo rilevazioni e sopralluoghi in campo per stimare i danni, ma come riferisce l'imprenditore greco con i frutteti in piena fioritura gli effetti sono già visibili: fiori a terra che non lasciano presagire nulla di buono.



"Anche le mie coltivazioni sono state colpite - dice uno sconsolato Vassiliades - Al momento i problemi maggiori li riscontriamo sulle ciliegie". Le gelate hanno colpito anche altri areali produttivi della Grecia, ma da quanto risulta proprio nella terra natale di Alessandro Magno si sono avuti gli effetti più duri.



Le produzioni greche, anno dopo anno, sono sempre più presenti nei mercati italiani. Sul fronte delle drupacee, soprattutto nella prima parte della campagna, la pressione ellenica potrebbe dunque essere inferiore.

Copyright 2021 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: