eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

martedì 20 ottobre 2020


«Lockdown o no stiamo tornando a marzo»

La preoccupazione per la risalita dei contagi salta all'occhio nei comportamenti di acquisto di ottobre: l'ecommerce torna a correre e mette a segno una crescita a tre cifre percentuali, si ferma il tentativo di risalita dei cash and carry, legati a doppio filo al business dell'Horeca mentre il lievito, insieme con gli altri prodotti "cuochi a casa" torna protagonista del carrello della spesa. L'analisi, sintetica quanto significativa, porta la firma di Romolo De Camillis, retailer director di Nielsen e anticipa tendenze destinate probabilmente ad accentuarsi nelle prossime settimane.


I dati dell'egrocery aggiornati all'11 ottobre

Presto per dire se, come a marzo e aprile, torneranno a crearsi code agli ingressi dei supermercati e generi di prima necessità spariranno dagli scaffali. Ma, soprattutto in alcune aree del Paese, la tendenza sembra delineata e i responsabili acquisti delle catene distributive tengono le antenne alte per scongiurare rotture di stock di beni durevoli che per l'ortofrutta - come la recente esperienza insegna - sono riconducibili principalmente a mele e patate, agrumi e cipolle. 



"Il sentiment è chiaro, stiamo tornando ai comportamenti di marzo-aprile e, anche non ci sarà un vero e proprio lockdown, la gente, già scottata, preferirà non rischiare e limitare al massimo gli spostamenti in una sorta di auto-lockdown", commenta Mario Gasbarrino, Ad Decò Italia e consigliere d’amministrazione di Cortilia. "Traducendo, meno gente nei ristoranti, con conseguenze anche per le forniture di ortofrutta e un calo della frequenza d'acquisto nei punti vendita, dove probabilmente il confezionato guadagnerà ulteriormente terreno. Ciò che già è evidente, dati alla mano, è l'ulteriore balzo dell'online, destinato a consolidarsi e cristallizzarsi anche quando, presto speriamo, ci saremo lasciati alla spalle questa emergenza".  

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: