eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

mercoledì 7 ottobre 2020


Melagrane, Wonderful ai nastri di partenza

Si avvicina la raccolta delle melagrane Wonderful di origine italiana. In Puglia, dove opera l'azienda Masseria Fruttirossi, i primi stacchi di questa varietà, la più coltivata a livello mondiale, sono attesi per la prossima settimana. 

"La nostra produzione di Wonderful si attesterà sui 45mila quintali. Un volume triplo rispetto all'annata precedente grazie all'entrata in produzione di 70 ettari di giovani impianti", spiega a Italiafruit News Dario De Lisi, sales manager dell'impresa di Castellaneta (Taranto), titolare del marchio di successo Lome Super Fruit e nota per essere la principale azienda privata italiana per superfici coltivate a melograno con 200 ettari in produzione, che diventeranno 300 entro il 2022.

"Ad oggi prevediamo un buon raccolto a livello non solo di volumi, ma anche di qualità. La Wonderful ha caratteristiche di pregio che vengono molto apprezzate dai produttori e dal mercato, tanto è vero che è la varietà più diffusa al mondo. E’ molto buona e si presta anche alla lunga conservazione dopo la raccolta: noi, in particolare, riusciamo a commercializzare questa varietà fino al mese di marzo attraverso la corretta conservazione in celle ad atmosfera controllata".



Sono positive anche le indicazioni commerciali considerando che le varietà ultraprecoci (Shany ed Emek) e precoci (Ako) di origine nazionale hanno goduto di una partenza molto brillante della campagna commerciale. "Quest'anno abbiamo raccolto circa 3mila quintali di Shany, Emek ed Ako, con la gran parte di questo volume che è stato già commercializzato a fronte delle richieste molto spinte della clientela - evidenzia ancora De Lisi - Le cultivar ultraprecoci Shany ed Emek, in particolare, ci hanno reso protagonisti del mercato visto che sono due novità assolute per l'Italia e che maturano già ad inizio settembre". 

Da quest'anno, Masseria Fruttirossi è riuscita quindi nell'impresa di anticipare il calendario commerciale della melagrana italiana di due settimane, visto che la varietà precoce Ako, solitamente, viene raccolta a partire da metà settembre. 

"Le premesse per l'imminente campagna della Wonderful sono buone anche perchè notiamo che i clienti ed i consumatori prediligono il prodotto italiano rispetto a quello estero. In virtù della nostra continua crescita produttiva stiamo cercando di aumentare le collaborazioni con primarie insegne della distribuzione moderna italiana, francese e d’oltremare”, precisa il sales manager.



Oltre al prodotto fresco, l’azienda pugliese sfrutta anche la naturale versatilità della melagrana per produrre direttamente diverse linee di trasformati: dagli estratti a freddo con tecnologia Hpp e ai succhi ambient, pastorizzati senza zuccheri aggiunti né conservanti, fino ad arrivare a un nuovo progetto in fase di sviluppo: gli arilli per la quarta gamma. 

“Tutti questi trasformati sono realizzati senza generare scarti, seguendo principi di economia circolare: le bucce dei frutti, in seguito ai processi di trasformazione, vengono infatti immesse in un impianto di lombricompostaggio per la produzione di un humus dalle proprietà eccezionali, che poi impieghiamo come concime naturale per le nostre piante, minimizzando così anche l’impiego di sostanze chimiche in campo. Chimica zero, sostenibilità e attenzione all'ambiente, azzeramento degli scarti: queste sono tre importanti prerogative per noi".

“Per tutto questo mese di ottobre - conclude De Lisi - siamo fortemente impegnati a sostenere la campagna Nastro Rosa della Fondazione Airc, dedicata alla ricerca sul cancro al seno. Comprando i nostri estratti a marchio Lome Super Fruit, che per l’occasione presentano la particolare etichetta rosa della campagna, i consumatori possono aiutarci a finanziare una borsa di studio biennale destinata a un giovane ricercatore attivo nello studio dei tumori femminili”. 



Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: