eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

Zuppe fresche senza aglio giovedì 24 settembre 2020


Zuppe fresche senza aglio e cipolla, la rivoluzione del gusto

Per i cultori della tradizione gastronomica è un dogma, per molti consumatori, invece, un'assoluta necessità: due visioni opposte, quasi due religioni. La presenza di aglio e cipolla nelle zuppe di verdure fresche è spesso motivo di contrasti: a casa come al ristorante.

Ma tra le mura domestiche esistono soluzioni pronte che premiano freschezza e gusto evitando, però, quell'odore forte di aglio e cipolla che infastidisce una fetta crescente di consumatori italiani. A questi ha pensato Futuragri, azienda pugliese produttrice di ortaggi, che ha lanciato una linea di zuppe senza aglio e cipolla, disponibile anche in monoporzione. L'azienda coltiva il 95% degli ortaggi che utilizza per le zuppe di verdure fresche e riesce quindi a sviluppare referenze curate al singolo ingrediente, proponendo un prodotto pronto per il consumo con un alto livello di servizio.



Le ricette della tradizione prevedono quasi sempre l'utilizzo di aglio e cipolla, un'abitudine comune in Italia, che spesso si conserva anche nelle nuove preparazioni, un tocco per insaporire non gradito da tutti. E non è solo una questione di alito pesante e cattiva digestione.



Poco male, perché tutte le zuppe fresche possono essere realizzate senza questi due ingredienti dall'odore e dal sapore ingombrante. Pensiamo a quello che negli ultimi anni è successo con i sughi pronti o con il celebre pesto alla genovese, la stessa identica filosofia può essere usata per queste referenze.



Sfogliando il ricettario di Futuragri, nell’assortimento si trovano preparazioni classiche, come il minestrone, ma soprattutto proposte diverse dal solito, tipiche dell’areale di produzione pugliese come per esempio la zuppa fresca favetta e cicoria (la referenza più venduta di questa linea) o la ciambotta (piatto tipico della cucina meridionale italiana). Ci sono poi le varie vellutate (di cavoli, cavolfiori, spinaci, verdure e lenticchie...), la zuppa finocchi e fagioli e il purè senza latte. Queste zuppe si caratterizzano per una consistenza morbida al palato e una cremosità nettamente superiore rispetto alla media delle zuppe fresche sul mercato, quelle vendute nel banco frigo dell’ortofrutta per intenderci. Oggi i consumatori che non sopportano aglio e cipolla hanno così la possibilità di gustarsi la loro zuppa di verdure fresche fino all'ultimo cucchiaio.

Copyright 2020 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: