eventi
MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
Giugno o Settembre 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 
TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021

leggi tutto

Pesche spagna giovedì 9 luglio 2020


Pesche, fiera spagnola al supermercato

Una rondine non fa primavera. Questa la doverosa premessa. E la campagna peschicola italiana del 2020 - lo abbiamo scritto a più riprese - si presenta avara di volumi; secondo le stime del Cso Italy calerà di circa il 30%, scendendo sotto le 820mila tonnellate.

Però fa sempre un certo effetto vedere nel reparto ortofrutta di un supermercato una sfilza di pesche spagnole ben in vista: un assortimento profondo, con le varie tipologie di pesche e nettarine, che batte bandiera iberica. L'Italia c'è, ma relegata in un angolo: per numero di referenze esposte la Spagna vince. Ci troviamo in un punto vendita di una grande catena distributiva italiana a Imola, in provincia di Bologna, proprio in mezzo ai frutteti martoriati dalle gelate primaverili che hanno compromesso la produzione di quest'anno.

Il prodotto spagnolo è di prima categoria e il prezzo al dettaglio non è basso. Insomma, è stato scelto per essere messo in vetrina e non per attirare i consumatori con un'offerta all'insegna della convenienza.

Le pesche bianche spagnole sono vendute a 3,29 euro il chilogrammo, stesso prezzo per le percoche. Sul catellino delle pesche piatte e delle pesche gialle, invece, è scritto 2,99 euro il chilo, ma per la confezione da 500 grammi di tabacchiere bisogna pagare 1,69 euro. Le nettarine italiane, invece, sono quotate 2,59 euro il chilo.

Tra una decina di giorni la produzione italiana sarà nel pieno e l'auspicio è che tutte le catene distributive possano valorizzare nel modo migliore pesche e nettarine tricolori. O sarà una vera corrida.


Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: