eventi
MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

IV Gamma venerdì 3 luglio 2020


I giovani voltano le spalle alla IV Gamma

Il 27% dei consumatori italiani di IV Gamma, durante la pandemia di Covid-19, ha avuto un approccio negativo nei confronti della categoria: l'11%, come abbiamo anticipato la scorsa settimana, ha smesso di consumare insalate in busta, mentre il 16% ha dichiarato di acquistarne meno. Ma chi sono i consumatori che hanno voltato le spalle al murale refrigerato? In primis i giovani, come emerge dall'indagine del Monitor Ortofrutta di Agroter elaborata in vista della web conference Convenience alla Riscossa, in programma il prossimo 28 luglio (clicca qui per maggiori informazioni): il 19% di loro, contro il 14% degli over 55, dice di acquistare ora meno prodotti di IV Gamma rispetto al pre-lockdown. Una flessione più forte al Centro e al Sud (rispettivamente 19 e 21%) rispetto al Nord.

Il dato è significativo e spiega buona parte del calo dei consumi di insalate pronte che il sistema si è trovato ad affrontare durante la pandemia e nella fase della ripartenza. Certo, c'è anche l'altro lato della medaglia. A fronte di questi dati negativi, c'è anche una fetta di consumatori, pari all'8%, che ha aumentato i propri acquisti di IV Gamma (sono soprattutto giovani, con un trend più marcato nel Nord-Est) e quei consumatori che prima non acquistavano insalate pronte per il consumo e ora sì, sono il 5% (un dato che al Sud, dove la penetrazione di questi prodotti è inferiore, sale all'8%).



Un 27% che taglia o diminuisce gli acquisti di IV Gamma contro un 13% che li aumenta: il bilancio, per la categoria, non può che essere negativo. E' interessante poi notare come quell'11% che ha per il momento detto addio a ciotole e buste salga al 14% fra i giovani tra 18 e 35 anni, mentre gli over 55 sono solamente il 7%: considerando che gli alto consumatori sono i giovani, questa è un'altra ragione della diminuzione delle vendite.

Questa una breve sintesi dello scenario da cui partiremo martedì 28 luglio alla web conference "Convenience alla Riscossa - IV e V Gamma e piatti pronti alla prova della ripresa" per spiegare perché è avvenuto questo crollo e le motivazioni che hanno portato alla riduzione dei consumi. Andremo quindi ad analizzare più nel dettaglio la frequenza di acquisto, le motivazioni di acquisto, le abitudini di consumo, pregi e difetti percepiti dai consumatori sulle insalate fresche tagliate pronte per il consumo, fino all'evoluzione delle quantità acquistate e di luoghi di acquisto. Tutto ciò sarà integrato da un'analisi dettagliata sugli stessi temi ma estesa agli altri prodotti convenience del reparto ortofrutta: frutta tagliata; estratti, frullati e spremute; zuppe e piatti pronti.



Svilupperemo questi ragionamenti assieme a un panel d'eccezione: con ospiti del mondo della produzione e della distribuzione cercheremo di identificare le linee guida per la ripresa di un mercato così importante per la filiera ortofrutticola italiana. Convenience alla Riscossa ha incassato il patrocinio dell'Unione italiana food IV Gamma, che ha raccolto la nostra idea di sviluppare un format che possa tracciare una strategia per il recovery del sistema (clicca qui per conoscere le modalità di adesione), puntando su una nuova competitività dei prodotti servizio a beneficio della filiera e del connesso indotto.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: