eventi
MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

rucola venerdì 3 luglio 2020


Rucola, varietà rustiche per valorizzare le buste

La ricerca della rusticità - sia nell'aspetto che nel gusto - unita all'elevata resistenza a Fusarium. Combinando questi due aspetti nascono le rucole di Levantia Seed. La ditta sementiera di Porto Viro (Rovigo) ha sviluppato un catalogo, frutto di una ricerca tutta italiana, che ha nella resistenza al fungo e nell'ottima frastagliatura due caratteristiche distintive.

Rucola Rome Levantia Seed
La rucola Rome, resistente a Fusarium

Rome, Naples, Florence e Venice sono le varietà di rucola selvatica per i clicli medio, medio-precoce, medio-tardivo e tardivo. "Rome si adatta ai periodi estivi e di fine stagione - illustra Samuele Pellegrini, direttore di Levantia Seed - ha una bella frastagliatura già al primo taglio, oltre ad ottime rese. Naples è pensata per le semine primaverili, di inizio estate e per le definitive: ha un bel colore, foglia consistente e frastagliatura elevata. Florence è invece molto frastagliata anche sui lobi già dal primo taglio, presenta una pianta eretta, con crescita rapida e omogenea, dalle eccellenti rese nei periodi estivi".

La novità di Levantia, in fatto di rucole selvatiche, è Venice. "Lanciata lo scorso anno, sta avendo successo sul mercato - prosegue il direttore - Ha una frastagliatura unica delle foglia, che si distingue per la seghettatura importante e che si presenta già al primo taglio: in questo modo il produttore non deve sprecare il primo taglio e può valorizzare la freschezza della prima raccolta. La foglia di Venice è molto apprezzata dai produttori di IV Gamma: ha una bella tridimensionalità e rende voluminose le buste. Ama le alte temperature e anche in caso di difficili condizioni climatiche estive ha un'ottima tolleranza alla salita a seme".


La rucola Venice, resistente a Fusarium e molto frastagliata

Sul fronte del gusto, le varietà di Levantia presentano il tradizionale sapore amarognolo e piccantino. Per esaltare le caratteristiche di queste selezioni la ditta sementiera suggerisce di consumare la rucola senza olio per gustarla nella sua naturalezza. "Lavoriamo per avere prodotti a basso assorbimento di nitrati, per valorizzare le coltivazioni a residuo zero - rimarca Pellegrini - Queste varietà possono così entrare in mercati dove ci sono parametri molto stringenti, come quello tedesco. I nostri lotti sono controllati da laboratori esterni, garantiamo una sanità del seme certificata per Fusarium, Alternaria e Xanthomonas. Sul fronte della germinazione puntiamo ad averla superiore al 90%, in modo da garantire che non ci siano fallanze in campo e offrire ai produttori uniformità".

Il catalogo rucole di Levantia Seed si completa con le varietà frutto della ricerca di Tozer Seeds, ditta sementiera inglese di cui Levantia è distributore per il Nord Italia. "Sono ottime varietà tolleranti alla Bremia - sottolinea Pellegrini - un patogeno che si riscontra soprattutto a inizio e fine stagione, quando ci sono variazioni di temperatura ed umidità elevata. Tra le proposte di Tozer, stiamo avendo ottimi risultati con Athena che, assieme alle altre varietà, si adattano per le semine definitive, quelle che si compiono tra settembre e ottobre - conclude Samuele Pellegrini - e permettono fino a 7 tagli e una raccolta che arriva a primavera".

Copyright 2020 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: