eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

mercoledì 1 luglio 2020


Ortaggi, prezzi ko nei Mercati

Mercato stagnante e prezzi bassi per gli ortaggi italiani nelle strutture che operano all'ingrosso. "Vendite al rallentatore e numeri in caduta libera, vanno male sia i consumi domestici che l'export", sintetizza dal Mof di Fondi il grossista Elio Paparello.

"Molta merce resta invenduta e i prezzi sono bassi sia per le produzioni vecchie che per quelle nuove", aggiunge da Vittoria (Ragusa) Gino Puccia, presidente dell'Associazione Commissionari.  "Male il pomodoro a grappolo, ciliegino, piccadilly, altrettanto i peperoni ormai pochissimi e di bassa qualità. Ma se questi ultimi hanno vissuto un momento di gloria raggiungendo i 3 euro il chilo nel periodo del lockdown, favoriti anche da una bassa offerta causata dalla diffusa virosi, gli ortaggi rossi non sono mai decollati e anche quelli estivi deludono. Il grappolo non va oltre i 50-60 centesimi, il ciliegino di qualità viene venduto a 70 ma scivola a 30 per le referenze di bassa qualità. Unica eccezione il Pixel a grappolo, le cui quotazioni sono leggermente più sostenute". 



Una stagione più dimessa rispetto a quella 2019, sottolinea ancora Puccia, che non ha risparmiato neppure le melanzane: "Sono alle ultimissime battute della stagione e vengono quotate mediamente a 20 centesimi il chilo, con la varietà Violetta che spunta qualcosa in più. In generale, il bilancio è decisamente deludente anche per questo prodotto". 



La concorrenza della Spagna si fa sentire, conclude il commissionario siciliano mentre i listini sono al ribasso anche nei Mercati del Centro-Nord: "Per gli ortaggi i prezzi sono modesti un po' ovunque, in questa fase è sufficiente la produzione locale per soddisfare una domanda decisamente contenuta. E per le altre referenze, qui a Vittoria, non va molto meglio: l'uva, se non di ottima qualità, si stenta a vendere, per mini angurie e angurie la stagione è finita tra luci e ombre".

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: