eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

mercoledì 13 maggio 2020


Il mercato rionale diventa digitale con Vadoalmercato.it

In questo periodo di lockdown, abbiamo imparato a conoscere meglio le opportunità offerte dall’e-commerce e sono tante le realtà che hanno deciso di investire nel digitale. Fra queste anche il portale Vadoalmercato.it, realizzato per permettere ai consumatori l’acquisto dei prodotti freschi locali, ortofrutta in primis, senza muoversi da casa.

“I prodotti sono gli stessi che si ritrovano dai venditori ambulanti del mercato di Bergamo - spiega a Italiafruit Elisabetta Giazzi, responsabile comunicazione e marketing del portale - e abbiamo voluto renderli disponibili a tutte quelle persone impossibilitate ad uscire di casa”.
Dietro all’idea della piattaforma, online da oggi, ci sono tre giovani soci che hanno messo in comune le loro competenze autofinanziando il progetto: Giovanni Notarnicola e Erika Vaniglia che si occupano della trasformazione digitale, mentre Elisabetta Giazzi segue la comunicazione del progetto.



Box di ortofrutta fresca a domicilio

Protagonisti del portale sono i prodotti autentici, genuini e locali del mercato rionale di Bergamo. “Il funzionamento è molto facile – dice Giazzi – basta accedere al portale, effettuare una breve iscrizione e scegliere tra le bancarelle, suddivise secondo le categorie merceologiche. L’ortofrutta è la categoria principale ma si possono acquistare anche dolciumi, formaggi e tanti altri generi alimentari”.
Gli acquisti non avvengono per prodotto sfuso ma tramite box misti settimanali. “Alcuni prodotti sono visibili al consumatore – continua – mentre altri sono a discrezione del produttore, a seconda della stagionalità. Gli utenti fanno i loro acquisti per categoria e tipologia del prodotto, per il resto c’è un po’ di effetto sorpresa e si ripone fiducia nella scelta operata dal venditore. I prodotti sono tutti di alta qualità e a provenienza locale e i box settimanali sono disponibili in diversi formati, per single, coppie e famiglie mentre la spedizione è gratuita. Hanno già aderito una dozzina di bancarelle e per fine mese saranno più di 60”.


Solidarietà e digitalizzazione, non solo un e-commerce

Anche se potrebbe apparire come un mero progetto di e-commerce, Vadoalmercato.it è anche un generatore di solidarietà: qualsiasi transazione effettuata dal portale, prevede una donazione minima obbligatoria dell’1% a favore di un progetto solidale locale.
"L'obiettivo era creare qualcosa di utile e allo stesso tempo solidale - commentano ai soci - che si adattasse al difficile contesto che stiamo vivendo: abbiamo messo cuore in questa scelta considerata la gravità della situazione a Bergamo, nostra città di riferimento. Tutti, sia consumatori che produttori, avranno la possibilità di effettuare donazioni personalizzate e le cifre donate saranno visibili in piattaforma nel pieno rispetto della privacy degli utenti. La trasparenza è una delle caratteristiche fondanti del progetto: per questo un contatore segnalerà in tempo reale la somma totale destinata alla donazione”.
“Tutte le donazioni saranno devolute alla onlus Cesvi – continuano – che tramite il progetto ‘Vicini davvero’ effettua consegne a domicilio gratuite di beni di prima necessità, come alimenti, medicinali e mascherine alla fascia di popolazione più vulnerabile, rappresentata dagli over 65. Abbiamo iniziato con questa collaborazione ma per il futuro ci piacerebbe dare ai consumatori la possibilità di scelta fra più progetti, magari partendo dalle segnalazioni degli stessi utenti oppure contribuendo a corsi di formazione digitale. L’importante è che siano tutti progetti locali, perché il nostro principale destinatario rimane la comunità territoriale”.



Un ulteriore obiettivo del portale è la promozione della digitalizzazione tra gli operatori del mercato. “Molti ambulanti non hanno dimestichezza con il digitale, per questo motivo li stiamo contattando telefonicamente per capire se sono interessati a vendere i loro prodotti nel portale. Con la nostra ‘assistenza digitale’ li aiutiamo ad iscriversi e a personalizzare la loro offerta. La piattaforma offre un duplice vantaggio ai produttori, che riescono a mantenere i contatti con i clienti più fedeli e, allo stesso tempo, a conquistarne dei nuovi”. 
“Anche se in Europa siamo tra i Paesi più arretrati dal punto di vista della digitalizzazione – concludono - questo periodo ha completamente modificato le nostre abitudini. E se i più anziani non partecipano al percorso digitale, c’è sempre chi può farlo per loro. Qualsiasi parente può realizzare un acquisto e personalizzare l’indirizzo di spedizione, magari aggiungendo anche un messaggio personalizzato: un altro tipico esempio di buon senso di comunità”.


Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: