eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 4 maggio 2020


Dall’emergenza alla ripartenza

Questo pomeriggio avrebbe dovuto tenersi Think Fresh, il nostro periodico appuntamento di analisi e confronto fra gli attori della filiera ortofrutticola per fare il punto sul mercato e mettere a fuoco le più importanti tendenze che emergono dalle nostre ricerche. Quest’anno lo avevamo titolato “Rivoluzione sostenibile”, pensando alla necessità di porre al centro del cambiamento la sostenibilità, ma non potevamo certo immaginare che il titolo sarebbe stato perfetto anche per una rivoluzione di ben diversa portata, dove la parola sostenibilità acquisisce un significato più profondo perché si deve riferire alla pura sopravvivenza, sia pensando alla salute che all’economia.

A questo proposito ho già scritto che il nostro comparto è fra i più fortunati anche all’interno dell’alimentare, ma questo non significa che non vi siano problemi e che, a partire dalla prossima campagna estiva, tante incertezze dominino la scena. Per questo dall’inizio dell’emergenza abbiamo potenziato le attività del Monitor Ortofrutta, fonte informativa di Think Fresh, e il prossimo 28 Maggio forniremo ai partner del progetto editoriale (clicca qui per maggiori informazioni) un primo quadro dell’evoluzione dell’ortofrutta all’interno dei consumi alimentari e più in generale delle nuove abitudini d’acquisto dei cittadini, per tentare di delineare possibili scenari di evoluzione al fine di aiutare le imprese a costruire le proprie strategie di approccio ad un mercato profondamente cambiato.



Per capire la portata del cambiamento è sufficiente citare che dalle analisi del Monitor Ortofrutta emerge come l’andamento delle vendite del solo mese di Marzo ha invertito la tendenza dei consumi domestici di ortofrutta nel primo trimestre, portandola in sentiero positivo sia per la distribuzione moderna che per il dettaglio tradizionale, con quest’ultimo che guadagna importanti quote di mercato e si consolida anche ad aprile. Questo è ciò che avvenuto fino alla ripartenza, ma cosa succederà da oggi e, soprattutto, con l’arrivo dell’estate?

Per tentare di ipotizzarlo e, per quanto possibile, di indirizzarlo, occorre comprendere che ci troviamo di fronte a una vera e propria rivoluzione che abbraccia ogni ambito della nostra vita e, quindi, del nostro modo di comportarci anche quando facciamo la spesa. Nell’incertezza che domina oggi ogni previsione sull’evoluzione della pandemia e sul collegato impatto economico, l’unica certezza è che il distanziamento sociale, pur attutito, rimarrà necessario fino alla scoperta e produzione su larga scala di una cura risolutiva nella fase iniziale della malattia o fino alla vaccinazione di larga parte della popolazione; quindi - volendo essere molto ottimisti – almeno sei mesi nel primo caso, più di un anno, per non dire due, nel secondo.



Questo significa che nella prossima campagna estiva e, quasi sicuramente, in quella autunno-invernale dovremo fare i conti con lo stato d’animo e la percezione della situazione da parte della popolazione, con la nuova capacità di spesa delle diverse classi sociali, con il nuovo valore che assegneranno al cibo e con il ruolo che riserveranno all’ortofrutta all’interno di questo. Senza contare, come si accennava, la rivoluzione che il distanziamento sociale ha determinato sui canali di distribuzione e sulle preferenze d’acquisto. A questo livello capire anche solo di quanto si è ridotto il tempo di permanenza nel reparto ortofrutta è cruciale per comprendere su quali prodotti poter puntare e quali adattamenti realizzare sull’offerta (per maggiori informazioni sui temi di Think Fresh Webinar Preview clicca qui).

Per questo il Monitor Ortofrutta di Agroter dall’inizio della pandemia ha analizzato con cadenza settimanale o quindicinale i principali indicatori del processo di acquisto e di consumo dell’ortofrutta e continueremo a farlo durante la ripartenza. Il 28 Maggio a Think Fresh Webinar Preview tireremo le somme sulle analisi svolte e ne discuteremo a fondo con i partecipanti, a partire da alcuni testimoni privilegiati del mondo produttivo e della distribuzione con cui, per la prima volta dall’inizio della pandemia, spero di potermi confrontare di persona. Proprio ora che il distanziamento sociale limita le possibilità di accesso diretto all’informazione, Think Fresh Webinar Preview è un momento cruciale per capire il mercato e prendere decisioni. Per sapere come partecipare clicca qui.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: