eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

venerdì 10 aprile 2020


«Senza braccianti il rialzo dei prezzi sarà imminente»

Dopo gli aumenti di questa settimana, i prezzi all’ingrosso e al dettaglio di alcune categorie di prodotti ortofrutticoli sono destinati ad incrementare anche dopo Pasqua a causa dell’emergenza manodopera agricola. La pensa così Francesco Cera, direttore del Mercato agroalimentare di Padova (Maap) nonché accademico corrispondente dei Geogofili.

“Nel Nord Italia - dice a Italiafruit News - sta partendo la campagna di fragole, asparagi e di altre primizie, mentre al Centro-Sud alcune colture orticole sono in una fase di transizione. Lasciare una parte delle produzioni nei campi per la mancanza di manodopera non può far altro che contribuire ad aumentare le quotazioni per la semplice regola della domanda e dell’offerta”.



“Nell’ultimo mese, a causa del coronavirus, le aziende agricole del Nord non hanno potuto reperire gli abituali braccianti dell’Est Europa - prosegue Cera - Come ha suggerito nei giorni scorsi l’assessore all’Agricoltura del Veneto, Giuseppe Pan, ci sono solo due vie che ora si possono seguire: una è l’introduzione dei voucher semplificati da parte del Governo nazionale, l’altra è il coinvolgimento straordinario dei Centri per l’impiego per attingere alle liste di disoccupati e inoccupati”.

“Bisogna solo scegliere tra queste due soluzioni per evitare l’imminente tendenza al rialzo dei prezzi. Ma occorre farlo in tempi brevissimi, in pochi giorni, perché le aziende devono comunque trovare il personale. Ciò deve essere fatto prima di tutto per non danneggiare i nostri concittadini e, in secondo luogo, per garantire la tenuta del settore ortofrutticolo - conclude il direttore del Maap - Non vorrei, infine, che i commercianti di ortofrutta nelle prossime settimane finiscano per essere attaccati ingiustamente dal Codacons”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: