eventi
MACFRUT  DIGITAL

8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

giovedì 26 marzo 2020


Fragole, Rossetta batte il coronavirus

Ci sono fragole che, nonostante il momento sfavorevole per le vendite, si riescono comunque a distinguere dalla massa a livello sia d'interesse sia di posizionamento di prezzo. Uno di questi, pochissimi, casi è quello della nuova varietà "lucana" Rossetta - coltivata su otto ettari dall'azienda Suriano Rocco & Casalnuovo Pasquale e distribuita dalla Compagnie delle Primizie - che alcuni grossisti selezionati dei Mercati di Bergamo, Padova, Verona, Treviso, Brescia e di altre strutture italiane stanno cedendo in maniera fluida anche in questi giorni di caos coronavirus.

"Rossetta è sempre la prima fragola che vendo. Non appena arriva, la piazzo senza problemi anche in queste ultime settimane di vendite calme e prezzi medi bassi - riferisce a Italiafruit News Federico Fapanni, venditore dell'azienda grossista Ortobergamo, operante nel mercato ortofrutticolo bergamasco - Questa varietà continua a fare la differenza nel nostro Mercato, ottenendo sempre quotazioni superiori rispetto al resto dell'offerta fragolicola per via della sua eccezionale dolcezza e croccantezza”.



Sulla piazza di Brescia la situazione non è diversa. "Da alcuni mesi Rossetta è la varietà preferita dai nostri clienti, in quanto presenta una altissima qualità sia estetica sia gustativa", spiega a Italiafruit News Giuseppe Quadri, venditore della Garda Frutta. "Fino ad una settimana fa, la differenza di prezzo tra la Rossetta e la Candonga Fragola Top Quality, altro prodotto di valore, era di circa un euro il chilo. Nella settimana in corso il mercato delle fragole si è un po’ appesantito e, di conseguenza, il differenziale è sceso a 0,5-0,8 euro il chilo. Diciamo però che sono gli stessi clienti a riconoscere la sua superiorità”.

Da questo martedì, intanto, le temperature più basse sono arrivate anche in Basilicata. Ma gli effetti sul rallentamento delle raccolte non si vedono. "La pianta di Rossetta è posizionata per produrre tanto e con continuità - precisa Pasquale Casalnuovo a Italiafruit News - Il freddo di questi giorni non cambia niente a livello produttivo, anche perché le previsioni meteo per la prossima settimana indicano un rialzo delle temperature fino a oltre 30 gradi centigradi”.

“Sul fronte commerciale siamo molto contenti della risposta dei Mercati all’ingrosso italiani - conclude Casalnuovo - Ecco perché per il prossimo anno pensiamo di mettere a regime dai 30 ai 40 ettari di questa nuova varietà".



Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: