eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 16 marzo 2020


L'ortofrutta non si lascia contagiare

Poter continuare a lavorare - come facciamo noi di Italiafruit News - al sicuro nelle nostre case e senza rischi per la salute è un privilegio di questi tempi. Per questo un pensiero speciale va a chi di Voi della filiera è in prima linea, così come al personale sanitario, con l’auspicio che questa battaglia subdola non Vi tocchi.

In un momento critico per l’umanità noi cerchiamo comunque di renderci utili grazie all’informazione che produciamo quotidianamente, nella convinzione che possa aiutarVi ad orientare le scelte in queste fasi convulse.

Ma pur con tutto l’impegno che la redazione sta profondendo in condizioni precarie per garantire e potenziare il servizio informativo, sentiamo l'esigenza di fare qualcosa di più, provando a coinvolgere in questo slancio anche tutto il nostro network.

Nell'attuale fase, che purtroppo non sarà breve, il nostro Paese ha bisogno di stazioni di ventilazione per la terapia intensiva e di presidi per la protezione personale di chi opera negli ospedali o è comunque a contatto con l’infezione, ma fra un po’ occorrerà dare supporto anche ai malati meno gravi e ai convalescenti con minore disponibilità economica, senza dimenticare i tanti anziani soli che rimarranno a lungo isolati.



Per questo, da subito, abbiamo deciso di sostenere il sistema sanitario garantendo le risorse necessarie all’acquisto di una stazione di ventilazione per la terapia intensiva alla Ausl di Modena e di devolvere mensilmente il 5% degli introiti generati dalla rivista con nuovi contratti per supportare le spese delle Ausl delle regioni più colpite fino alla fine dell'anno. Un modo per coinvolgere il nostro network coniugando imprenditoria e impegno sociale, unendo in un ideale abbraccio a distanza questo grande comparto, tra i fiori all’occhiello del Made in Italy, per un nobile obiettivo.

Ho già scritto che nella disgrazia il nostro settore è per il momento fra quelli meno colpiti in termini di impatto economico e, pur con tutte le difficoltà, a noi piace comunque vedere il bicchiere mezzo pieno. Possiamo essere utili socialmente con i nostri prodotti sani e nutrienti, ma possiamo esserlo anche di più perché, pur con tutte le limitazioni e tutte le necessarie accortezze, potremo e dovremo continuare a produrre e vendere, garantendo così la sopravvivenza delle nostre imprese e il reddito ai nostri uomini e alle nostre donne. Più di altri possiamo perciò “sostenere” il nostro Paese in difficoltà per aiutarlo ad uscire dall’emergenza.

Noi ci sentiamo parte integrante di questa filiera e vogliamo dare un contributo concreto e uno stimolo, per piccoli che siano; perché, come diceva Madre Teresa: “quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo l'oceano avrebbe una goccia in meno”.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: