eventi
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
31 Agosto - 3 Settembre 2021
MACFRUT 2021
Rimini
7-9 Settembre 2021

TUTTOFOOD
Milano 
22-26 ottobre 2021
INTERPOMA
Bolzano
4-6 Novembre 2021 
FIERAGRICOLA 
Verona
26-29 Gennaio 2022

leggi tutto

martedì 3 marzo 2020


Da Carrefour Francia arriva la banana «Pointe d’or»

Da Carrefour Francia è tutto pronto per la vendita della prima banana 100% biologica chiamata ‘Pointe d’or’. Come si legge nei media francesi, il frutto è stato presentato nei giorni scorsi al salone internazionale dell’agricoltura di Parigi, ed è il risultato di venti anni di ricerche di coltivazioni nelle Antille francesi.

Alla kermesse parigina, la presidente dell’unione dei gruppi di produttori di banane di Guadalupa e Martinica (Ugpban) Eric de Lucy ha detto “Stiamo vivendo una rivoluzione della storia mondiale delle banane. Pointe d’or è infatti una banana biologica unica al mondo, prodotta ai Tropici senza alcun trattamento”.
Questo frutto non fa parte della coltura Cavendish, bensì è derivato da un incrocio naturale di vecchie varietà: più piccola rispetto alla banana tradizionale, Pointe d’or è dotata di una buccia più spessa, oltre ad essere resistente alla malattia del Sigatoka nero.
Per la sua creazione sono serviti 20 anni di ricerca dell’ente francese per la ricerca agricola (Cirad) e la cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile delle regioni tropicali e mediterranee, in collaborazione con l’istituto tecnico tropicale (It2).


La presentazione di Pointe d'Or durante il salone internazionale dell'agricoltura di Parigi

Attualmente la produzione di Pointe d’or è concentrata su un totale di 35 ettari gestiti da sei coltivatori delle Indie occidentali tra Guadalupa e Martinica.  È una produzione ancora marginale, considerati i 7500 ettari di bananeti delle Antille, ma i produttori prevedono di commercializzarne “1000 tonnellate nel 2020 e il doppio nel 2021, per arrivare a breve ad una produzione di 7mila tonnellate”.

La distribuzione di Pointe d’Or avverrà nei punti vendita francesi Carrefour della regione Île-de-France, dove attualmente la maggior parte delle banane biologiche proviene da paesi extraeuropei come sud America, Repubblica Dominicana e Africa.
Già nel 2017, sul quotidiano Ouest-France Eric de Lucy aveva sottolineato indignata come questi Paesi usassero "25 prodotti fitosanitari, anche per via aerea, 14 dei quali non autorizzati in Europa ".

"Pointe d'or" viene invece prodotta senza trattamenti parassitari e la sua provenienza ridurrebbe notevolmente il viaggio rispetto al Sud America o al Ghana, i principali Paesi da cui provengono attualmente le banane commercializzate da Carrefour.
Nonostante una diminuzione dei costi di trasporto, Point d’or sarà venduta con un costo superiore di circa il 10% rispetto ad altre banane biologiche, considerata la complessità di produzione e i relativi costi.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: