eventi
CIBUS
Parma 
1-4 Settembre 2020  
MACFRUT 
Rimini
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 6 febbraio 2020


Vog, campagna commerciale di luci e ombre

Innovazione nel segno della sostenibiità per Vog, che a Fruit Logistica presenta i sacchetti trasparenti al 100% compostabili, certificati e Ogm free, realizzati in canna di zucchero, olio di cardo e olio di semi di girasole insieme agli imballaggi in “carta erba” per le mele: un materiale composto fino al 50% da erba essiccata e per la parte restante da carta da macero o da fibre fresche di legno. Per ogni tonnellata di “carta erba - spiega Walter Pardatscher, direttore generale del Consorzio - si risparmiano circa 6mila litri d’acqua e, al contempo, il consumo di energia elettrica e le emissioni di anidride carbonica risultano nettamente inferiori rispetto al trattamento chimico del legno”.

E’ tempo di bilanci, intanto per la campagna produttiva e commerciale, partita all’insegna di un grande ottimismo  parzialmente ridimensionato dal trend di mercato, soprattutto in termini di quotazioni, non brillantissime. La quantità di mele da consumo fresco raccolte nel territorio gestito dal Consorzio di Terlano è risultata inferiore rispetto alle previsioni: la produzione integrata si è attestata sulle 458.000 tonnellate (-10 % rispetto al 2018), mentre quella biologica si è fermata a 16.800 tonnellate (-18% sul 2018). “Le cause sono da attribuirsi principalmente al calibro medio piccolo dei frutti e in alcune zone, anche ai danni provocati dalla grandine e dal gelo”, spiega Pardatscher. 

In termini commerciali, la stagione 2019/2020 si sta sviluppando abbastanza positivamente: le giacenze relativamente elevate dell’anno precedente non hanno facilitato l'inizio. Anche la geografia produttiva è stata profondamente rivoluzionata rispetto al 2018. Si sono infatti registrate notevoli mancanze di quantitativi soprattutto nel nord e nell’est d’Europa, parzialmente bilanciati da grandi raccolti nel sud. Di conseguenza, sottolinea Vog, la clientela ha modificato i propri orientamenti e ha parzialmente acquistato da nuove zone di produzione.

“Le vendite – commenta Klaus Hölzl, responsabile commerciale del consorzio - sono significativamente più elevate rispetto all’anno precedente, sebbene i prezzi non abbiano sempre soddisfatto le aspettative, soprattutto all’inizio della stagione. Il trend positivo delle vendite è proseguito nelle prime settimane del 2020 e, con la minore disponibilità di prodotto prevista nella seconda metà della stagione, la tendenza in corso dovrebbe continuare con buoni risultati”. Le giacenze Vog all’inizio di febbraio 2020 sono del 15% inferiore rispetto al 2019. Il prezzo al consumo rimane a un livello relativamente basso. Il consorzio confida in un rialzo dei listini nelle prossime settimane.

Tra le altre novità di quest’anno a Fruit Logistica, il rilancio della company page del Vog su LinkedIn, che affronterà temi legati all’innovazione, alle varietà, all’employer branding e alla sostenibilità. Dallo stand in fiera è possibile connettersi direttamente alla rete del Consorzio attraverso la funzionalità Proximity del social network.

Copyright 2020 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Vog

Altri articoli che potrebbero interessarti: