eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

lunedì 27 gennaio 2020


Carpe koi e lattuga crescono insieme

Carpe koi e lattuga crescono insieme, con l'aiuto di 230 studenti, all'Iis "Cuppari Salvati" di Jesi-Monteroberto, che ha una sezione per tecnici per agricoltura, la prima scuola in Italia a installare un impianto produttivo di 'acquaponica', tecnica combinata di coltivazione di piante in modalità idroponica (senza terra) e acquacoltura (allevamento di pesci).

Il progetto sperimentale, avviato nel 2019 in collaborazione con la società "Acquacoltura Italia Srl", consente ai ragazzi, durante le lezioni, di sperimentare un innovativo modello di business basato sulla sostenibilità ambientale. Gli ortaggi coltivati vengono infatti venduti nel punto vendita allestito all'interno di Villa Salvati a Monteroberto, la sede della sezione di agraria, insieme agli altri prodotti dell'orto, alle farine e alle marmellate, il tutto rigorosamente biologico. La tecnica è a basso impatto ambientale poiché non vengono utilizzati fertilizzanti e rappresenta un ecosistema naturale perfetto seppur artificiale.




"Il progetto è molto innovativo, - spiega il responsabile del progetto, Andrea Di Sebastiano - con una grande valenza didattica per i nostri studenti e un esempio sulle possibile tecniche alternative di coltivazione per le aziende agricole del territorio a impatto ambientale vicino allo zero. L'impianto consente di risparmiare il 90% di acqua rispetto ad una coltivazione tradizionale a terra o in serra". I pesci nelle loro vasche producono sostanze di scarto; l'acqua contenente queste sostanze viene pompata e fatta passare in un bio-filtro che trasforma questi 'scarti' in sostanze utili e nutrienti indispensabili per la vita delle piante alloggiate su pannelli flottanti in acqua.

Le piante assorbono i nutrienti necessari e purificano l'acqua che torna nella vasca pulita e ossigenata per creare l'habitat ideale per la vita dei pesci. L'impianto dell'Istituto Agrario conta una doppia vasca: una di acqua dolce nella quale vengono allevate splendide carpe Koi, molto amate in Giappone per uso ornamentale, l'altra di acqua salmastra per l'allevamento di pesci commestibili e la coltivazione di verdure dal gusto leggermente salato.

Fonte: Ansa


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: