eventi
FRESKON 2020
Salonicco (Grecia)
2-4 Aprile 2020

MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
CIBUS
Parma 
11-14 Maggio 2020  
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 16 dicembre 2019


Gestione del rischio, dal Mipaaf 190 milioni per Agea

“Difendere il reddito degli agricoltori è la nostra priorità assoluta. Per farlo abbiamo bisogno che anche gli strumenti di gestione del rischio funzionino meglio. I 190 milioni di euro concessi da Agea per le assicurazioni agevolate sono un segnale importante, ma abbiamo ancora molto da fare”.

Così la ministra delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova commenta la concessione da parte di Agea di oltre 190 milioni di euro di contributi sulle assicurazioni agevolate per le produzioni vegetali nel quarto trimestre dell’anno. Il primo decreto di pagamento sulle concessioni fatte nell’ultimo trimestre dell’anno 2019 sarà eseguito da Agea entro l’anno per tutti gli agricoltori che presenteranno domanda di pagamento entro il 16 dicembre 2019.

Nello stesso periodo dell’anno precedente le concessioni sono state di circa 165 milioni di euro, comprensivi di circa 35 milioni di euro relativi al Feaga per l’Ocm vino. Con decreto del 12 dicembre 2019, infatti, Agea ha ammesso a sostegno 33.784 domande di contributo sulle assicurazioni agevolate, per un importo concesso pari a euro 51.013.214 che si vanno ad aggiungere alle 71.618 domande ammesse con il primo lotto del 25 novembre scorso per un importo concesso pari a 140.465.672 euro.

Il maggior importo concesso nel 2019, pari a oltre 25 milioni di euro, rappresenta il segnale che il sistema di erogazione degli aiuti sulla gestione del rischio si è evoluto e, che la collaudata sinergia tra tutti gli attori coinvolti nella realizzazione della misura contribuisce a favorire il velocizzarsi delle operazioni di interscambio dati consentendo, anno dopo anno, l’anticipazione delle erogazioni dei contributi spettanti agli agricoltori.

Fonte: ufficio stampa Mipaaf


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: