eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

venerdì 13 dicembre 2019


Orogel, i vegetali surgelati italiani continuano a crescere

I vegetali surgelati sono un segmento frizzante nel panorama ortofrutticolo. E Orogel, che rappresenta il 27% delle verdure surgelate consumate in Italia, si appresta a chiudere l'anno con una crescita del 4% nel reparto surgelati, a fronte di un incremento dell'1% dei volumi commercializzati. Indice, questo dato, di come il gruppo cooperativo romagnolo (687 milioni di euro il fatturato complessivo del 2018) stia spingendo su quei prodotti ad alto valore aggiunto e contenuto di servizio, come i passati di verdure.



A tracciare questo quadro è Bruno Piraccini, presidente e amministratore delegato di Orogel, che in un'intervista a La Repubblica ha parlato anche degli investimenti: un piano da 80 milioni di euro in tre anni, grazie al quale si realizzerà anche la cella più grande d'Italia (28mila metri quadri per una capacità di 400mila quintali di prodotti), in procinto di essere conclusa nel quartier generale di Pievesestina di Cesena.

Orogel

Orogel lavora e valorizza - anche con le sue strategie di marketing - il prodotto italiano: il 55-60% delle verdure è coltivato in Romagna, il 30% al Sud e il 10% a Rovigo, dove l'azienda ha uno dei suoi stabilimenti. L'export è una nicchia per il momento e vale circa il 5% tra Germania, Francia, Svizzera e Austria. Ma, come spiega Piraccini, si sta lavorando a un progetto per aumentare l'offerta di verdure surgelate negli Stati Uniti.

Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: