eventi
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
SIMPOSIO MONDIALE DELLE CAROTE
York (Regno Unito)
4-7 Ottobre 2021 

leggi tutto

mercoledì 31 luglio 2019


I consumatori italiani promuovono le prugne californiane

Le prugne della California sono un prodotto alimentare al quale è riconosciuta un’elevata qualità dai consumatori italiani, secondo un recente studio promosso online dal California Prune Board. Le prugne della California vengono consumate in Italia principalmente come snack gustoso. I risultati emersi dallo studio hanno inoltre evidenziato che qualità, gusto e salute sono le parole chiave che vengono associate alle prugne californiane e che influenzano le abitudini di consumo e acquisto in Italia.

L’attenzione al paese di origine dei prodotti alimentari è un trend ormai affermato tra i consumatori italiani, che ricercano la migliore qualità possibile per essere certi della propria alimentazione. Questi due fattori influenzano in modo crescente l’acquisto in Italia. Il 77% dei rispondenti, infatti, dichiara che la denominazione di origine “California” è un fattore decisivo per l’acquisto, mentre il 64% dei rispondenti identificano la California come il paese che produce le prugne di migliore qualità con caratteristiche distintive quali grandezza, alta qualità, gusto, consistenza, e proprietà nutrizionali benefiche per la salute. 

Il 44% dei consumatori intervistati consuma le prugne della California come snack, con un 37% aggiuntivo che le usa anche come ingrediente all’interno di una dieta salutare, inserendole in ricette a base di carne, pollo, frutti di mare dolci al cioccolato o salse. Una percentuale crescente di Italiani aggiunge le prugne della California anche a spuntini pre o post-allenamento sportivo per recuperare le energie prima, durante o dopo l’attività fisica. Mentre il 31% dei consumatori italiani intervistati ha affermato che avrebbe acquistato più Prugne della California se avesse avuto più idee su come usarle in cucina. Per rispondere a questa particolare esigenza, il nuovo sito del California Prune Board (www.californiaprunes.it) ha un’ampia sezione dedicata alle ricette con numerose indicazioni sull’uso delle prugne della California sia in piatti salati che dolci, mostrandone tutta la versatilità in cucina.

Il 53% degli intervistati ha rivelato inoltre di mangiare prugne della California almeno una volta al mese. Secondo il recente studio commissionato in Italia dal California Prune Boardm,  i consumatori italiani sono sempre più consapevoli del fatto che le prugne della California sono ricche di fibre, contengono solo zuccheri presenti in modo naturale (senza zuccheri aggiunti), sono prive di grassi e contribuiscono al normale funzionamento dell’intestino. Dopo aver appreso che la prugne della California sono anche ricche di vitamina K - che contribuisce al benessere delle ossa, una fonte di manganese e rame – importante per la protezione delle cellule dallo stress ossidativo, contengono potassio – fondamentale per la normale funzione muscolare e apprendendo che le prugne possono essere utilizzate in molte ricette come ingrediente alternativo per limitare la presenza di grassi e zuccheri, il 70% degli intervistati ha dichiarato di voler "probabilmente" o "sicuramente" acquistare le prugne della California.

“I dati emersi dallo studio condotto in Italia mostrano come le prugne della California siano sempre più apprezzate in Italia e continuino a registrare una percezione favorevole tra i consumatori italiani.  La California viene percepita come paese di origine distintivo e  ideale per la coltivazione e produzione di prugne di alta qualità dalle caratteristiche uniche. Per questo motivo, le prugne della California vengono considerate un prodotto premium per la salute ed il gusto: i consumatori italiani preferiscono quindi acquistare prugne prodotte in California, attribuendo sempre più importanza all’alta qualità, agli effetti benefici e alla denominazione d’origine dei prodotti alimentari che acquistano”, afferma Kevin Verbruggen, European Marketing Director del California Prune Board. 

Fonte: ufficio stampa prugne della California


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: