eventi
FRUIT ATTRACTION 2020
Online
1-31 Ottobre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

MACFRUT 2021
Rimini
4-6 Maggio 2021

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 
FRUIT LOGISTICA
Berlino & Online
18-20 Maggio 2021

TUTTOFOOD
Milano 
17-20 Maggio 2021
MACFRUT DIGITAL 
Online
28-30 Settembre 2021 

leggi tutto

martedì 30 luglio 2019


Bio, Whole Foods entra in Italia con la frutta secca

Frutta, legumi e cereali non freschi, ma rigorosamente secchi e bio. Comincia con questi prodotti l'avventura italiana di Whole Foods Market, il primo distributore al mondo di alimenti bio e naturali. Da qualche giorno, infatti, i consumatori del nostro Paese, collegandosi alla piattaforma di e-commerce di Amazon, proprietario di Whole Foods Market, possono acquistare e ricevere direttamente a domicilio una vasta selezione di prodotti secchi a marchio del gruppo distributivo.

L'acquisizione di Whole Foods Market da parte di Amazon, conclusasi nell'estate 2017 per oltre 13 miliardi di dollari, inizia quindi ad avere un impatto sul mercato italiano, nel solco della strategia di posizionamento globale del marchio Whole Foods come private label del colosso dell'e-commerce. 



Quali sono i prodotti disponibili? La piattaforma www.amazon.it, in questi giorni, sta sponsorizzando diverse referenze Whole Foods tra cui l'uva sultanina, in confezione da 250 grammi, al prezzo di 3,35 euro; la quinoa, in confezione da un chilo, a 11,20 euro; il cocco essiccato da 250 a 2,8 euro e le mandorle intere da 500 grammi a 15,7 euro. 

Ma la lista dell'assortimento è ben più lunga. Si possono comprare infatti anche i semi di zucca, il mais per pop-corn, i piselli secchi oltre a datteri, anacardi, pistacchi, albicocche e prugne essiccate. Nel complesso, le referenze disponibili sotto il brand della catena sono una cinquantina. Niente male come debutto.



Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: