eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 16 luglio 2019


Reparto ortofrutta, i 10 prodotti più venduti

Una primavera deludente per il reparto ortofrutta della Gdo. La frutta è la principale responsabile, insieme alla IV-V Gamma. Tra i prodotti più importanti a maggio spiccano i pomodori e le fragole, entrambi con trend marcatamente negativi sia a volume che a valore. Per i prodotti servizio male tutte le famiglie di prodotto, a parte due. Nel progressivo del mese è allarmante la performance delle insalate miste. Queste, in sintesi, le evidenze dell'analisi del Monitor Ortofrutta, in collaborazione con Iri (leader mondiale nelle informazioni di mercato per il largo consumo, il retail e lo shopper), per i supermercati e ipermercati della Penisola.




Come anticipato nell’ultima uscita (clicca per leggere «Ortofrutta in Gdo, è allarme rosso») la primavera non è cominciata nel migliore dei modi, con un aprile e un maggio caratterizzati da trend deludenti. A maggio, in particolare, il reparto ortofrutta della Gdo perde 3 punti a valore, anche se ne guadagna 1 a volume. La frutta è la categoria che maggiormente incide sul risultato finale, incidendo per quasi la metà delle vendite. Ma anche per i prodotti servizio si rilevano performance negative.
Analizziamo adesso la classifica dei primi 10 prodotti del mese (che a maggio pesano per oltre la metà delle vendite per la prima gamma) per avere qualche indizio sul perché di questi risultati.



Dal ranking del mese di maggio si nota come, a parte la prima posizione occupata dai pomodori in forte perdita (-6% a valore, -13% a volume), la frutta ricopre 6 posizioni su 10, ma con solo le arance in positivo a livello di vendite. I rimanenti 5 prodotti (fragole, mele, banane, pere e limoni) perdono a valore e 4 di questi anche a volume. Solo le mele hanno volumi positivi (+20%) a causa della campagna anomala dell’anno precedente.
Nel progressivo da gennaio si denotano ancora gli effetti dell’anomala campagna delle mele, con volumi in aumento (+12%) e valori in perdita (-12%). Situazione opposta per arance, pomodori, patate e insalate che mostrano volumi in flessione e valori in crescita. I frutti più destagionalizzati (banane, pere e limoni) perdono sia a valore che a volume, mentre le zucchine guadagnano su entrambi i fronti. Infine, una valutazione sulla la campagna delle fragole nella Gdo, che tra gennaio e maggio raggiunge il 90% dei volumi venduti nell’anno: la campagna non sembra esaltante, ma neanche negativa poiché si sono venduti più chili (+3%) a fronte di un pareggio, o lieve perdita, dei valori.



Chiudiamo con l’analisi della IV-V Gamma. Come ad aprile, i prodotti servizio faticano nelle vendite sia a valore (-4%) sia a volume (-2%). Tutte le famiglie di prodotto nel mese sono in decisa perdita, a parte le verdure da cuocere e le verdure cotte. Il progressivo da gennaio è caratterizzato da un pareggio delle vendite, ma è sempre più preoccupante la flessione di una delle famiglie di prodotto più importanti, ovvero le insalate miste (mix).

Copyright 2019 Italiafruit News


Alfonso Bendi
Senior Marketing Specialist
alfonso@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Gdo

Altri articoli che potrebbero interessarti: