eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 2 luglio 2019


Macrobiotica e prodotti naturali crescono in Gdo

L'azienda Salvia, co-fondata nel 2011 dall'imprenditore Andrea Pepi, distribuisce prodotti agroalimentari e cosmetica naturale di filiera e punta all'apertura di nuovi negozi e ristoranti entro il 2019. Nel piano di espansione aziendale sono previste nuove aperture a Roma, oltre al rafforzamento del canale della distribuzione moderna, dove l'azienda è presente con il marchio di prodotti naturali "Taino".

I prodotti dell'agricoltura naturale e il contratto etico
Salvia Spa produce e commercializza materie prime e prodotti confezionati attraverso contratti diretti con agricoltori e trasformatori in tutta Italia. Specialità provenienti da agricoltura naturale, coltivati in esclusiva per Salvia da 150 aziende agricole, attraverso contratti di fornitura etici e vantaggiosi per gli stessi operatori agricoli.

I contratti di coltivazione siglati dall'azienda marchigiana presuppongono infatti un rigido controllo della filiera che si basa sui principi cardine della sostenibilità, ma che al tempo stesso favoriscono il lavoro in agricoltura e l'ambiente. Tra questi, la scelta della policoltura (utilizzo di semi autoriprodotti e preferenza per le varietà antiche vegetali) che svincola i coltivatori dalle regole di profitto promosse delle multinazionali agroalimentari; la rotazione triennale (vengono cioè evitate le monocolture, tra le cause principali dell'impoverimento dei terreni) e la preferenza di tecniche agricole che stimolano i coltivatori a condurre i terreni salvaguardando la biodiversità con la messa a dimora di siepi e filari di alberi da frutto. Antiche pratiche, che da un lato creano economia e dall'altro favoriscono i microclimi locali, risparmiando risorse preziose come l'acqua.

"Gli agricoltori hanno un accordo commerciale che tutela l'agricoltore stesso - sottolinea Roberto Russo, ad di Salvia Spa - Ogni contratto viene fatto prima della semina. Favorisce dunque l'agricoltore, perché il prezzo rimane svincolato dalla resa di trasformazione, secondo un principio etico. Il giusto prezzo garantisce all'agricoltore la parità di guadagno con il prodotto convenzionale. Anche se il raccolto dovesse essere scarso, dunque, il prezzo della materia prima che gli verrà riconosciuto è più alto di quello di mercato. Delle apposite penali vengono invece applicate se gli agricoltori dovessero utilizzare sostanze di sintesi. Una grande garanzia per il consumatore".

Salvia Spa assicura anche il controllo di filiera e il rispetto dei disciplinari che garantiscono il consumatore anche nella fase di trasformazione. I contratti con le aziende trasformatrici (circa 150 in Italia) prevedono che le ricette e gli ingredienti vengano fornite dal committente. Le materie prime sono esclusivamente quelle derivanti dai principi di coltivazione adottati da Salvia e sono esclusi ingredienti raffinati, latte e derivati, emulsionanti, ecc. Gli unici grassi consentiti sono naturali, l'olio extravergine di oliva in primis, e il risultato è un prodotto di grande digeribilità e a basso tenore di grassi, con utilizzo esclusivo di aromi naturali e assenza di conservanti.

"Lo stesso contratto che si fa con l'agricoltore viene replicato anche con il trasformatore - prosegue Russo - Nell'etichetta dei prodotti a marchio Salvia c'è la completa tracciabilità di ogni fase produttiva. Un report dettagliato con tutte le informazioni che vanno dalla coltivazione alla trasformazione, fino alla tavola. Un'etichetta, talmente trasparente e accurata, che seguendo pari pari la ricetta, volendo, diventa addirittura riproducibile a casa".

I prodotti Salvia sono presenti anche nella grande distribuzione organizzata, attraverso il marchio "Taino", (dal nome dell'antico popolo primitivo del Sud America) che oggi garantisce circa il 10% del fatturato aziendale (circa cinque milioni di euro nel 2018).

Fonte: Ufficio stampa Salvia Spa


Altri articoli che potrebbero interessarti: