eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

venerdì 31 maggio 2019


Sapori&Dintorni di Conad sbarca anche a Bologna

Il concept store Sapori&Dintorni Conad di via Indipendenza a Bologna aprirà le porte al pubblico il 21 novembre. È questa la data prevista dal timing dei lavori, divenuto operativo in questi giorni - a conclusione del lungo iter autorizzativo - con le attività preliminari di rimozione degli impianti vetusti, elettrici ed idrici. 

Nello storico edificio dell’ex Monte di Pietà, la superficie di vendita occupa un terzo (607 metri quadrati), in coerenza con il format Sapori&Dintorni già sperimentato con successo nelle principali città d’arte italiane (attualmente sono 20 gli store nel Paese). L’insegna si caratterizza per le dimensioni contenute dove, agli scaffali, si associano servizi integrati  (gastronomia, bar, ristorante) tenuti assieme da un concept distintivo: tutto il meglio della enogastronomia made in Italy, a prezzi accessibili. Più che un punto vendita, un luogo di fruizione ed elaborazione di esperienze legate al cibo e alle diversità territoriali, dove si potranno degustare sul posto, oltre che acquistare, le eccellenze del nostro Paese, attraverso un’offerta di prodotti tipici e di nicchia di elevata qualità. Lo store offrirà non solo alimenti e bevande, ma anche conoscenza e opportunità, attraverso una programmazione di incontri e performance con i protagonisti della cucina e della cultura dei diversi territori. Dallo show cooking al dj set, dalla presentazione di libri alla proiezione di film, dalle esibizioni musicali ai reading. E con un obiettivo ambizioso: coinvolgere non solo residenti, turisti e pendolari, ma anche studenti e giovani: in altre parole, i millennials.



"L’investimento ha dimensioni importanti e punta dritto al futuro - ha dichiarato il direttore generale di Nordiconad, Alessandro Beretta - per questo intendiamo rivolgerci anche al target dei giovani e giovanissimi. Non si tratta più solo di strapparli agli hamburger globali e al junk food, ma di rendere attrattivi i cibi autentici della nostra tradizione, spesso poco conosciuti o trascurati in favore di proposte esotiche".

Ma non sarà uno store tradizionalista, assicurano i vertici di Nordiconad. "Non si può fare cultura alimentare senza aprirsi al mondo, ce lo insegna la nostra tradizione enogastronomica, ma anche la nostra esperienza quotidiana tra la gente di ogni età, nei centri e nelle periferie, dove abbiamo imparato a distinguere le mode passeggere dai cambiamenti più stabili nelle abitudini di spesa e alimentari", ha dichiarato Alessandro Penco, direttore rete Nordiconad.

L’intervento nel suo complesso ha dimensioni importanti, come si evince dai numeri: 3 milioni di euro l’investimento per uno store che darà lavoro a circa 60 persone collocate tra bar, pasticceria, pescheria, ortofrutta, carni, gastronomia e cucine, oltre che alle casse e ai servizi di gestione. La nuova apertura consentirà a Nordiconad di rafforzare e diversificare la presenza in città, che attualmente conta 13 punti vendita e 2 concept gestiti da 8 soci imprenditori, oltre a un ipermercato e 2 concept condotti dalla cooperativa.

Fonte: ufficio stampa Homina


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: