eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
SANA 
Bologna
6-9 Settembre 2019 
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 21 maggio 2019


IV gamma, l'indice di penetrazione arriva all'81%

I consumi di ortaggi di IV gamma continuano nel loro trend positivo (clicca qui per leggere la notizia), ma qual è il profilo del consumatore tipo di questi prodotti? A tracciarlo è un recente report pubblicato da Ismea.

"Il consumo di tale prodotto sta diventando abituale in un numero sempre maggior di famiglie come testimonia l’indice di penetrazione (incidenza degli acquirenti ortaggi IV gamma su quelli degli ortaggi freschi) che passa dal 70% nel 2011 all’81% nel 2018 - scrive l'istituto - Malgrado la crescente diffusione del consumo di questi prodotti in tutte le tipologie di consumatori, e` possibile tracciare un profilo prevalente: coppia di 45-54 anni, residente nel Nord Ovest, reddito medio-alto, che preferisce il supermercato".



La distribuzione del valore degli acquisti domestici di ortaggi IV gamma nel 2018, infatti, rivela che oltre la meta` degli acquisti (52%) viene assorbita da nuclei familiari con uno due componenti, mentre la categoria piu` dinamica e` quella con 5 e piu` componenti (+13,4% in volume e + 9,2% del valore) che tradizionalmente e` sempre stata quella meno interessata a tali produzioni (peso sul totale 8%).

Guardando alla distribuzione del valore dei consumi per fascia di reddito del nucleo familiare, emerge che, dato il maggiore costo unitario rispetto al fresco, il 55% viene assorbito da famiglie ad alto o medio-alto reddito, il 31% da famiglie a reddito medio-basso, il restante 14% da quelle a reddito basso, che si dimostrano anche meno dinamiche nel 2018. Il 26% del valore degli acquisti di ortaggi IV gamma viene effettuato da famiglie il cui responsabile di acquisto ha tra i 45 e i 54 anni, un analogo 26% da quelle con responsabile di acquisto oltre i 64 anni; quote pari al 19% vengono assorbite da nuclei con responsabile tra i 35 e i 44 anni e tra i 55 e i 64 anni; infine il restante 10% viene effettuato da famiglie con un responsabile di acquisti giovane, con meno di 35 anni.

"Ed e` proprio quest’ultimo segmento e dimostrarsi piu` dinamico nel 2018 - evidenzia Ismea - con un balzo dei consumi del 14,5% in valore e del 16,7% in volume. Battuta d’arresto, invece, per la categoria successiva, le famiglie con responsabile degli acquisti tra i 35 e i 44 anni hanno contratto i consumi del 3,7% in valore e dello 0,7% in volume".



Copyright 2019 Italiafruit News


Maicol Mercuriali
Editor - Social Media Manager
maicol@italiafruit.net

Leggi altri articoli di:

Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: