eventi
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

lunedì 20 maggio 2019


Maiora: «+3,5% il primo trimestre, obiettivo 850 milioni»

Continua la crescita di Despar Centro-Sud, che dopo aver chiuso il 2018 con un fatturato di 805 milioni di giro d’affari complessivo alla casse (+2% sul 2017), conferma il trend di crescita costante degli ultimi anni proiettandosi ad un 2019 di novità, investimenti e assestamento.

Protagonista del 2019 è www.desparacasa.it, il nuovo servizio lanciato da Maiora, concessionaria del marchio Despar per il Centro Sud Italia: tutta la qualità dei prodotti presenti nei negozi Despar è trasferita in un vero e proprio supermercato digitale. Un supermercato di prossimità in un semplice click: tutto l’occorrente per riempire non solo la dispensa ma anche il frigorifero, rispettando a pieno il core business di Despar ovvero l’attenzione riservata ai freschi. La consegna a domicilio, infatti, è effettuata con un vettore dedicato e contenitori in grado di preservare la catena del freddo, permettendo al cliente di scegliere tra tutti i prodotti dell’ortofrutta e di attingere a piene mani dal mondo dei freschi, freschissimi e surgelati.

Migliaia i prodotti in vendita, presenti tutte le linee a marchio Despar accanto ai prodotti dell’industria, dagli alimentari alle bibite, dai prodotti tipici del territorio ad una cantina con un’importante selezione di vini sino alla cura casa e persona e al bazar leggero. 
Grazie al servizio implementato da ReStore, azienda specializzata nella realizzazione di servizi eCommerce per la Gdo in Italia, è possibile ricevere la spesa al proprio indirizzo di residenza o prelevarla presso l'Interspar di Corato (Bari), dal lunedì al sabato (la domenica si potrà effettuare la spesa online e riceverla a casa o ritirarla presso il punto vendita il giorno successivo) scegliendo tra sette fasce orarie giornaliere comprese dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 18:00 alle 21:00. Per procedere alla chiusura dell’ordine non è richiesto un importo minimo di spesa, mentre il pagamento potrà effettuarsi online o al momento della consegna tramite contanti, bancomat o carte di credito. Le stesse modalità sono replicate anche per il ritiro della spesa direttamente presso il punto di vendita.

Il servizio Despar a casa copre, nella fase iniziale di test, l’intero comune di Corato (Bari): è questo il primo passo verso la digitalizzazione di alcuni store strategici del Centro e Sud Italia così come conferma Pippo Cannillo, presidente e amministratore delegato di Maiora.
"Questa è una tappa storica per Despar Centro Sud. Il servizio di eCommerce si inserisce in un lungo processo di innovazione che vede protagonista il marchio dell’Abete a 360 gradi: evoluzione costante senza però snaturare il ruolo di contatto e relazione con il territorio e di ascolto nei confronti dei consumatori. Un supermercato virtuale, a chilometro zero, rappresenta per i nostri clienti sempre più esigenti un’opportunità in più che presto sarà estesa ad altre piazze in cui Despar è ben radicato".



Accanto allo sviluppo della spesa on-line, Despar Centro-Sud ha già avviato nel 2019 un piano di investimenti di 7 milioni legato all'espansione della propria rete in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo, che conta oggi un totale di 388 punti di vendita. Saranno 6 le ristrutturazioni previste e riguarderanno il restyling di punti vendita diretti. Due, invece, i nuovi punti vendita già inaugurati in Calabria, a Cosenza, e in Puglia, a Nardò (Lecce), confermando la progettazione e lo studio di format più accoglienti e familiari, con ambienti in cui oltre a scegliere ed acquistare referenze convenienti e di qualità, sia possibile condividere gusti e sapori direttamente a tavola.

"L’obiettivo di giro d’affari per il 2019, anno che consideriamo di assestamento per il nostro percorso di crescita, è raggiungere gli 850 milioni di euro circa alle casse con un incremento dell’8-9% - conclude Pippo Cannillo - comprendendo aperture e nuove affiliazioni. Il +3,5% del primo trimestre è più che soddisfacente".

Fonte: ufficio stampa Maiora


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: