eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

lunedì 13 maggio 2019


Centinaio al Ministro giapponese: intesa sul kiwi

Il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio, in visita in Giappone in occasione del G20 in agricoltura, ha incontrato venerdì, alla vigilia dell'importante evento, il Ministro dell'agricoltura, foreste e pesca del Giappone Takamori Yoshikawa. "I rapporti commerciali tra i nostri Paesi nel settore agroalimentare - ha detto Centiniaio - continuano a registrare anno dopo anno dati sempre più significativi, le nostre imprese sono molto interessate al mercato giapponese. E' importante rafforzare tale foro multilaterale rendendo sempre più concrete ed operative le decisioni congiunte di fronte alle sfide che deve fronteggiare l'agricoltura per essere sostenibile".

In particolare, il Ministro ha posto l'attenzione su due comparti produttivi: il settore dell'ortofrutta e delle carne. Per quanto concerne il primo, ha espresso la volontà di pervenire a un'intesa nei tempi più brevi possibili per quanto riguarda le trattative sul protocollo dei kiwi. Per le arance ha sottolineato l'impegno a puntare soprattutto su modalità semplificate per i controlli sulle spedizioni per via aerea. Soddisfazione è stata espressa da Centinaio per la ripresa delle esportazioni di prodotti italiani a base di carne bovina realizzati con materia prima nazionale, tra cui la bresaola. 



Centinaio ha incontrato anche il Vice Ministro dell'agricoltura russo Sergey Levin: “Vorremmo rilanciare le trattative per finalizzare il Memorandum di collaborazione in campo fitosanitario, la tutela delle Indicazioni Geografiche e la lotta alla contraffazione e intensificare, infine, gli scambi commerciali grazie alla forte complementarietà fra i nostri sistemi agro-alimentari. Per favorire l'interscambio, incoraggiamo la partecipazione di imprese italiane a fiere russe”. 

"Auspico - ha aggiunto - che possa essere allentato il vostro embargo sui prodotti agroalimentari europei che riduce di molto il nostro potenziale in campo agricolo. Inoltre, rilevanti imprese italiane stanno effettuando investimenti in Russia, nei settori zootecnico, delle carni, della pasta e dell'industria dolciaria".

Il Ministro ha esposto, infine, la volontà di convocare entro fine anno una nuova riunione del Gruppo di Lavoro in campo agricolo in concomitanza delle periodiche consultazioni fra i due Governi. "Fra gli argomenti che ritengo di utilità per entrambe le parti, vorrei menzionare il settore biologico e la cooperazione nella ricerca/in campo scientifico che può essere assicurata per parte nostra dal Crea”.

La Ministeriale G20 dell’agricoltura a Niigata in Giappone alla quale hanno preso parte, sotto la presidenza giapponese, i Ministri dell’agricoltura dei Paesi del G20, unitamente alle organizzazioni internazionali attive nel campo agricolo ed alimentare e alcuni Paesi come osservatori si è chiusa con una Dichiarazione comune, adottata al termine dei lavori. 

Essa ha evidenziato alcune tematiche di particolare interesse tra cui l’importanza di una maggiore trasparenza e un migliore bilanciamento nella food chain, quest’ultima necessaria per rafforzare la posizione degli agricoltori e migliorare il reddito e la competitività delle loro aziende, il contributo che le tecnologie informatiche possono offrire ad un’efficace gestione sostenibile delle aziende agricole, il ruolo centrale che può svolgere il turismo per la vitalità delle aree rurali e nell’aumentare il valore aggiunto delle produzioni agricole attraverso la promozione delle produzioni locali. Inoltre, si porteranno avanti gli sforzi per alleviare la fame nel mondo e la malnutrizione, aumentare la food security e lottare contro gli sprechi e le eccedenze alimentari.

Il prossimo G20 si terrà sotto presidenza dell’Arabia Saudita. Nell’ambito della Ministeriale G20 il Ministro Gian Marco Centinaio ha partecipato attivamente alla sessione di lavoro sulla valorizzazione della catena alimentare (food value chain).

Copyright 2019 Italiafruit News


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: